Serie A

Il sogno da Serie A di Moreira: “Iprinia società meravigliosa. Vogliamo fare bene”

La strada che porta Brenda Moreira all’appuntamento tanto atteso con la Serie A ha tutti i colori e il fascino del Sud Italia. Fasano, Bitonto e ora Ariano Irpino. Ed è proprio con la maglia delle lupacchiotte della PSB Futsal Irpinia che il bomber paulistano abbraccia e realizza il sogno della massima competizione italiana. “Abbiamo disputato davvero una bella stagione lo scorso anno – ricorda Moreira – oggi posso dire che è stata davvero perfetta. Siamo riuscite nell’impresa di portare a casa tutto quello che c’era da vincere: campionato, Coppa Italia e Coppa Disciplina. Probabilmente nessuno credeva nell’Irpinia, per tanti era una società senza grandi pretese.

E invece no. L’Irpinia ha sempre dimostrato, anche prima del mio arrivo, serietà e carattere da “grande”. E’ venuta fuori piano piano, credendo costantemente nel solido progetto alla base di tutto. Ecco perchè oggi si trova in Serie A. Ha lottato tanto e merita davvero di essere tra le 14 squadre più grandi d’Italia”. C’è orgoglio nelle parole di Brenda, e un grande senso di appartenenza che si genera li dove si trova corrispondenza con il proprio essere.

“La PSB Futsal Irpinia è una società davvero seria, fatta da persone umane nel vero senso della parola, di quelle disposte a darti anche la propria anima se necessario. Non ti fanno mancare nulla. Ed è per questo che ho scelto di rimanere con questi colori, perchè mi hanno fatta sentire importante nel contesto, sia come giocatrice che come donna. Mi ha inoltre permesso di realizzare il sogno di giocare in Serie A. Non sarà certo facile affrontare un campionato di questo calibro, ma ce la metterò tutta – assicura la numero 13 – per dimostrare quello che sono. Lo farò per me stessa in primis e per la società che ha creduto in me e mi ha voluto fortemente”.

Non ha avuto clemenza il calendario, con tre partite ad altissimo tasso di difficoltà in avvio. Il battesimo con la massima serie è arrivato in casa delle campionesse d’Italia del Città di Falconara. Una sconfitta che non brucia, vista la prestazione. “L’esperienza e il potenziale delle nostre avversarie di quest’anno, ci metteranno alla prova chiaramente. Cercheremo di fare del nostro meglio, di lottare in tutte le partite e portare a casa dei risultati dignitosi. Con il Falconara abbiamo tenuto bene fino a metà del secondo tempo, poi forse abbiamo lasciato un po’ la presa.

Personalmente sono soddisfatta di quello che ho dato insieme alle mie compagne e, come prima partita e come neo promosse posso affermare che l’approccio è stato buono. Di sicuro non ci manca il carattere. Dobbiamo migliorare tanto e crescere, sfruttando bene il tempo e le occasioni che abbiamo a disposizione. Quello che succederà poi lo dirà il campo”.

Porta il segno di Moreira la prima rete della Serie A della PSB Irpinia. Un’abitudine, quella al gol, che ha portato la verdeoro a scalare le vette delle classifiche cannonieri degli ultimi anni della Serie A2. “Una consuetudine che spero non cambi per tutto il campionato – si augura Moreira – sperando che l’impegno porti i suoi frutti. La dedica non può che andare alla persona che in tutti questi anni mi è stata accanto, mi ha fatto crescere e mi sostiene in ogni momento della vita”.

L’intenzione è quindi quella di fare tutto il necessario per arrivare in cima alla rupe e permettere al branco di far sentire la propria voce. “Ci vorrà concentrazione massima, voglia di fare bene e capitalizzare il massimo tanto dalle vittorie quanto, e soprattutto, dalle sconfitte. A prescindere dal risultato, vogliamo ben figurare tra le grandi del futsal”.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top