Serie A

Bramucci: “I fischi non mi sono piaciuti, belli gli applausi che li hanno cancellati”

Falconara-Pescara, un anno dopo. Lo scudetto va per la prima volta nelle Marche completando una festa iniziata a dicembre con la Supercoppa, proprio contro le abruzzesi. Ma, ora che si sono spente le luci del PalaBadiali, il presidente Marco Bramucci torna su gara -3 con un messaggio.

“I fischi all’ingresso non mi sono piaciuti. Noi non giochiamo contro il Pescara, giochiamo col Pescara e se siamo quello che siamo è anche merito loro. I fischi possono essere un tentativo per deconcentrare l’avversario e per disturbare la manovra, qualcuno dal campo ha reagito e questo ha aizzato parte della tifoseria. Ma ci tengo a precisare che – su 2000 tifosi – ci sono 1000/1200 che compongono il nostro zoccolo duro, gli altri sono occasionali e purtroppo non tutto si può controllare. Cosa possiamo fare? Lavorare su noi stessi, allontanare certi individui e contare sull’aiuto del pubblico corretto, che deve educare quello meno corretto. L’applauso che alla fine ha travolto e cancellato i fischi, su questo dobbiamo puntare. Quella tra Falconara e Pescara deve rimanere una grande festa: l’anno scorso hanno vinto loro, oggi noi. E spero che ci ritroveremo in finale anche il prossimo anno”.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top