Serie A

Stefano Valso chiede la svolta: “Un risultato utile può cambiare tutto”

Stefano Valso

Continuare a lavorare, continuare ad avere fiducia. Per Stefano Valso è questo l’unico modo per uscir fuori da una situazione di impasse che, in fin dei conti, non ha colto di sorpresa il Padova, alla sua prima tra le big del futsal.
“Sapevamo che sarebbe stato un avvio difficile e ci dispiace più che altro non averlo potuto affrontare a pieno organico, a causa di squalifiche, tesseramenti arrivati dopo il via e infortuni come quello di Tasca, fuori dalla partita con lo Statte. Se in quell’occasione con le pugliesi avessimo portato a casa un punto, non avremmo rubato niente. Peccato anche per la sconfitta contro il Pescara che siamo riusciti a mettere in difficoltà fino all’ultimo momento, ma sono sicuro che per sbloccarsi basterà un solo risultato utile”.

Non c’è stato verso contro la Lazio in casa, ha mosso la classifica – invece – la Kick Off, (prossima avversaria in trasferta), che da domenica scorsa può contare anche sulle prestazioni di Luiza Bortolini.
“Si alza il coefficiente di difficoltà, ma abbiamo già dimostrato contro le tricolori che non importa chi ci sia davanti: noi siamo il Padova e dobbiamo dire la nostra, in ogni caso, pur tra le mura di una squadra che ora avrà più entusiasmo. Troppo presto per parlare di sfida salvezza, il campionato è ancora molto lungo, chiaro però – rimarca il vice-allenatore – quella di Gorgonzola rimane comunque come una tappa importante”.

Quale dovrà essere, allora, il giusto approccio?
“Per come sono fatto io, il bicchiere è sempre mezzo pieno e i risultati arriveranno se scenderemo in campo col sorriso e senza mollare un colpo: non bisogna guardare quanti gol prendiamo, ma a tutti quelli che possiamo fare. Si deve andare avanti ancora più uniti e a testa bassa: stiamo facendo esperienza – chiude con ottimismo Valso – e tutto quello che saremo capaci di incamerare in questa parte di stagione, più il solito impegno in allenamento, ci permetteranno di fare bene in futuro”.
Dal PalaOlof Palme lo separano pochi passi appena, ma i suoi occhi rimangono costantemente puntati su quel parquet. “Il Padova è una più di una squadra per me, ho scommesso su ognuna di queste ragazze e so che arriveremo a toglierci le soddisfazioni che meritiamo”.

Foto: Denise Nicolato

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top