Serie A2

La Dorica si sblocca nel derby, Baldi: “Partita di sacrificio”

Baldi

Mettete insieme un derby contro una formazione più alta in classifica – il Civitanova Dream Futsal – e una vittoria che arriva dopo più di due mesi di assenza. Aggiungeteci, poi, che la gara di cui abbiamo parlato rappresentava l’esordio stagionale sulla panchina della Dorica Torrette. Se il quadro vi è chiaro, adesso siete nei panni fradici di gioia del mister in seconda Eleonora Baldi.
“Le ragazze sapevano esattamente che tipo di avversaria si sarebbero trovate davanti e le contromosse da adottare, soprattutto in fase difensiva – è il commento del vice-tecnico. – Abbiamo preparato una partita di sacrificio, nella quale sfruttare al meglio le palle perse o forzate ed è quello che è accaduto, specialmente nel primo tempo: chiusure, raddoppi sulle fasce laterali e tanta attenzione. Conoscendo la nostra oggettiva difficoltà nel segnare, abbiamo pensato prima di tutto a non prendere gol”.
Doppio vantaggio all’intervallo, poi le solite emozioni da derby che hanno portato al pareggio, ma stavolta nulla ha potuto fermare Anselmi e compagne.
“E’ stata una vittoria alla Dorica, di sofferenza e carattere. Con una panchina corta, la pressione del secondo tempo del Civitanova ci ha messe in difficoltà, ma siamo state brave a non farci prendere dalla paura e dalla frenesia fino al gol di Donati: è una delle nostre giocatrici più risolutive e ha fatto il suo nel momento più importante”.
Altrettanto importante, però, sarà lo scontro diretto contro la Decima Sport. Al timone rientrerà Massa, ma come al solito coadiuvato dalla preziosa Baldi.
“Anche questa settimana ci siamo concentrate sulla preparazione tattica del match, cercando di stare compatte in difesa e di sprecare il meno possibile in attacco. Finalmente ci ritroviamo a vivere un campionato bellissimo, in cui – tolto il Pelletterie – può succedere di tutto: Decima, Colombine e Firenze sono alla nostra portata, ma – chiude Baldi – sta a noi approfittare delle prossime gare per rilanciarci definitivamente”.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top