Serie A

Montesilvano, che partenza: 4-2 al Città di Falconara

Montesilvano

Ottimo esordio in Coppa della Divisione (10-1 al Francavilla), ottimo esordio in Serie A. Sotto di un gol, il Montesilvano va a vincere in rimonta nella prima giornata contro un’avversaria di tutto rispetto: 4-2 al Città di Falconara al PalaRigopiano, grazie al bis di Lucilèia e alle reti di Belli e Ortega. Prossimo appuntamento il 29 settembre a Roma, per il secondo turno di Coppa contro la Best.

CRONACA – Partita subito bellissima e avvincente, che si sblocca al primo vero tiro in porta: calcio d’angolo assegnato alle citizens e gran destro da fuori area di Pascual che la piazza sotto il sette. Primi cambi per entrambe le formazioni: dentro Belli e Xhaxho, mister Neri manda dentro Guti e Ciferni. Il Montesilvano prova a spingere sulla sinistra con Amparo che mette in mezzo per Lucilèia, anticipata all’ultimo secondo da Pereira, ma per la numero 10 la gioia è solo rimandata: punizione e bolide sotto l’incrocio per un pareggio da brividi. Pato prova a colpire due volte in diagonale, poi Pereira dalla distanza con Sestari che alza sulla trasversa prima di sfiorare l’eurogol dalla propria porta (parata all’incrocio della collega Dibiase). Mentre regna l’equilibrio, ecco che un guizzo di Belli cambia ancora una volta il risultato: mancino di controbalzo e altra traiettoria imprendibile che vale il sorpasso: 2-1 e possibile tris divorato da Ortega, che manda a lato un “rigore al volo” sull’assist di D’Incecco.

Nella ripresa il Falconara apre con l’ottima opportunità per Luciani che si vede sbarrare la strada verso il gol dal corpo di Ana Sestari, ma è letale la risposta del Montesilvano con Lucilèia che se ne va in dribbling, si accentra e colpisce ad incrociare. Uno svarione difensivo porta Belli a tu per tu con Dibiase (che sei salva in collaborazione con il palo), poi doppia chance per Amparo: prima il colpo di testa sfiorato sull’assist con le mani di Sestari, poi il diagonale fermato sulla linea da Pato. Salvataggio in extremis anche per il Montesilvano: la punizione di Pascual è potentissima, ma capitan D’Incecco si immola sostituendosi a Sestari con il fianco. Ancora D’Incecco protagonista al 12°, Dibiase c’è, ma nulla può su Ortega lanciata sulla corsia di destra da Lucilèia: poker d’alta scuola per la spagnola. Dal 14° Neri inserisce Nona come portiere di movimento e la 13 spara subito alto il possibile raddoppio marchigiano. Ci pensa allora Pato ad accorciare, sempre su assist dell’ex Kick Off, ma non basta. Amparo manca il bersaglio per pochi centimetri in un paio di circostanze e le emozioni finiscono qui: 4-2 all’esordio in casa, primi tre punti per la squadra di Di Pietro.

Ufficio Stampa

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top