Final Eight

Final Eight, Montesilvano-Kick Off: Amparo vs Vanìn

Final Eight

È il quarto più atteso e se ne capisce facilmente il motivo: Montesilvano e Kick Off sono due tra le squadre più in forma del momento e si presentano alla Final Eight con due giocatrici incredibili che – senza nulla togliere alle altre – sapranno infiammare il pubblico del PalaFlorio: Amparo Jimenez Lopez e Debora Vanìn.

AMPARO – Stop al campionato, via alla Final Eight. Amparo adesso guarda solo alla Kermesse di Bari e mette nel mirino una Kick Off i cui valori vanno ben oltre il 5-0 imposto all’andata. “Ci aspetta una partita difficile in cui dobbiamo essere concentrate dall’inizo alla fine è imporre il nostro gioco: incontriamo una squadra che gioca un ottimo futsal e fa girare bene, ma noi faremo il nostro cercando di non sbagliare nulla per 40’”.
E anche se la tradizione in Coppa non è mai stata favorevole (almeno parlando di trofei in bacheca), Ampi c’è e con lei tutte le biancazzurre.
“Il Montesilvano è pronto, siamo cariche. È vero – continua la spagnola – che questo è un titolo che non abbiamo mai vinto, ma non ne facciamo un dramma, piuttosto pensiamo sfruttare questa possibilità”. Carpe diem, per dirla all’antica. “Viviamo un momento che è ora e qui, e se non sarà adesso bisognerà aspettare a lungo. Vogliamo fare bene domani e se alla fine il risultato sarà positivo, penseremo al passo successivo”.

VANIN – Tanta, tantissima emozione per Debora Vanin a poche ore dall’esordio nella sua prima Final Eight.
“Sarà una competizione bellissima in cui cercheremo di dare il massimo. Dopo due settimane di stop forzato ci mancherà un po’ il ritmo partita, ma siamo un gruppo unito e c’è un clima di serenità”.
I due test di avvicinamento alla Coppa Italia sono stati più che positivi (assist e gol per la brasiliana) e da quelli Vanin ripartirà in vista del quarto con il Montesilvano.
“Ho visto la loro gara contro la Lazio e penso sia una squadra molto forte, con individualità importanti come Amparo e Ghanfili. Noi comunque daremo filo da torcere un 4-0 che mi piace molto: è un po’ differente rispetto a quello che giocavo in Brasile, ma mi sento già a mio agio nei meccanismi”.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top