SI NARRA CHE LA POESIA SIA NATA CON LO SPORT
Serie A

Margarito: “Italcave bravo a reagire, ora il Locri”

Margarito

Da 12 anni in rossoblu, da 12 anni tra i portieri migliori d’Italia. A Pescara, Valentina Margarito l’ha dimostrato ancora una volta tenendo a galla l’Italcave nei momenti più difficili del match e conservando il risultato, una volta raggiunto il pareggio.
Una prestazione mastodontica, come tante gliene abbiamo viste fare, arrivata a poche ore dalla notizia della mancata convocazione in Nazionale. Si è campioni nella testa, prima di tutto. Si è campioni quando l’arbitro fischia e tutto il resto rimane alle spalle, come un’eco lontana.

“Ho lavorato tanto su me stessa in questi mesi: ho perso peso, mi sto allenando bene e sono felice di aver giocato una partita serena, perché è proprio così che mi sento. Dare tutto quello che potevo è stato il mio modo per togliermi qualche piccola soddisfazione, per quanto riguarda l’azzurro – commenta il portiere – accetto la decisione dello staff e continuerò ad impegnarmi con tutte le mie forze per far bene in questa disciplina”.

Ed è proprio alle sue parate, che l’Italcave deve gran parte dell’impresa compiuta in Abruzzo.
“Quando abbiamo incassato il 2-0 ho sperato che il primo tempo passasse in fretta, perché avevamo bisogno di chiuderci nello spogliatoio e scuoterci a vicenda. Ma non potevo mollare. Mi sono detta: o recuperiamo, o recuperiamo. Avevo tanta fiducia in una reazione da parte delle mie compagne”.

E Oliveira non l’ha ripagata subito: doppietta per l’aggancio e tanta qualità. Ma – a pochi secondi dalla sirena – è stata ancora una volta Margarito a salire in cattedra sul tiro di Jenny che poteva valere tre punti per le biancazzurre.
“L’ho toccato quel tanto che è bastato per deviare la palla sulla traversa. Ogni tanto ci vuole anche un po’di fortuna, no?”, scherza la numero 1 di Patù.

Buona sorte che aiuta gli audaci, ecco perché Margarito prende di petto il prossimo match contro lo Sporting Locri. “Non sottovaluto mai nessuna partita, figuriamoci uno scontro diretto contro un’avversaria che l’anno scorso ci ha negato la qualificazione in Coppa Italia – carica Valentina prima di salutarci. – Denti stretti e grinta triplicata, questi punti sono importantissimi per noi”.

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Più Letti

To Top