Futsal

Sì Montesilvano, sei in finale! Steso anche il San Pietroburgo

Guidotti, Mendes e Amparo stendono le russe dell’Aurora: 3-0. Gara mai in discussione e pass conquistato per il gran ballo internazionale di giovedì. Domani si conoscerà il nome dell’avversario.

Il Montesilvano scende in campo con Sestari, Nicoletti, Ortega, Troiano e Amparo. Il San Pietroburgo risponde con Ivanova, Filisova, Semenova, Durandina, Nikitina. Prima occasionissima è di Troiano, tiro a colpo sicuro respinto dal portiere e palla che per poco non varca la linea di porta.Al settimo minuto prova l’involata capitan Semenova, ma al momento fatidico si allunga troppo la sfera portandosela fuori. Brava Sestari a scegliere il tempo giusto per l’uscita. Azione dopo, Amparo serve un gran pallone sul secondo palo a Dalla Villa, ma la italo-brasiliana è in ritardo e manca la zampata decisiva. La partita si assesta su ritmi piacevoli, ancora una volta il Montesilvano stupisce per la sua tenuta atletica, perché quella con le russe è la terza partita in quattro giorni. Lì dietro Sestari non corre neanche grossi rischi. Però col passare dei minuti i pericoli scemano anche per il San Pietroburgo. Ma a due e venticinque dal termine del primo tempo Sestari compie un grandissimo intervento in spaccata su Filisova che calcia potente nell’angolo, pericolo scampato. Stesso copione e stesse protagoniste, Sestari ancora super. A quarantotto secondi dalla fine sesto fallo delle russe, Guidotti si presenta dal dischetto e insacca per il vantaggio abruzzese. A dieci secondi dalla fine Ortega viene travolta da Ivanova in area di rigore: il penalty c’è, ma non secondo l’arbitro. Con la protesta delle pescaresi si va a riposo.

MENDES-AMPARO La ripresa si apre con un immediato doppio brivido per il Montesilvano, perché l’Aurora San Pietroburgo becca due pali nella stessa azione, clamoroso quello di capitan Semenova a Sestari praticamente battuta. Terzo minuto, siluro di Amparo dalla sinistra, Ivanova alza in corner. Ancora il fenomeno iberico prova a fuggire poco dopo, ma la sua conclusione in corsa termina a lato. Montesilvano sempre in palla, Ortega coglie la traversa al quarto minuto. San Pietroburgo in difficoltà e con pochissime idea lì davanti. Le russe non si tirano indietro quando si tratta di rifilare un calcetto, gioco maschio e poco incline ai racconti del Libro Cuore. Più pragmatico il Montesilvano, molto più pragmatico. E letale. Sì, perché a nove dal termine Mendes colpisce per il raddoppio e “fredda” le russe. Che vengono letteralmente ibernate un minuto dopo con la micidiale Amparo, per il gol che vale la finale. Alle russe però l’orgoglio non manca, perché capitan Semenova becca la traversa a cinque dalla fine. Poco altro da segnalare fino al termine, se non l’appunto storico: il Montesilvano si giocherà la finale della prima edizione dello European Women’s Futsal Tournament.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top