Futsal

Marta Severini

Eccoci di nuovo sui campi di futsal a scoprire le scalpitanti nuove leve. Ci fermiamo a Falconara, nella splendida regione delle Marche.  Da qualche anno il movimento giovanile in questa zona è in vero fermento. I campionati di categoria si moltiplicano e le società iniziano a considerare sempre più la crescita del movimento mediante scuole. Lo scorso anno la squadra biancoblu ha conquistato la finalissima tricolore, persa solo contro una Lazio imbattibile. Molti i talentini cresciuti nel vivaio che si sono messi in mostra. Chiara Brutti, classe 2000, che ha già vestito la maglia azzurra under 17, Arianna Costantini, Diana Fakaros e Susanna Scaloni. Oggi  andiamo a conoscere Marta Severini, cresciuta nella Real Lions Ancona, ora militante tra le fila del città di Falconara ed anche aggregata alla squadra che milita nel campionato di serie A.

D: Ciao Marta, intanto, come abbiamo già chiesto alle tue coetanee già intervistate, iniziamo a scoprire chi sei e come ti sei avvicinata al futsal?

R: Fin da piccola il calcio mi è sempre piaciuto è stata una passione che mi ha trasmesso mia padre. Ho iniziato a giocare con gli amici, poi ho portato avanti questa passione fino ad iscrivermi in una squadra di calcio a 5.

D: Uno dei fattori che spesso frena le adolescenti è la difficoltà di conciliare studio e sport. Tu come hai risolto il problema?

R: Per me entrambi  sono importanti; cerco di studiare prima di andare ad allenarmi, molte volte è dura, ma cerco di impegnarmi per riuscire bene su tutto, evitando di trascurare qualcosa.

D: Nella tua regione c’è molto interesse per i settori giovanili; dacci un tuo giudizio sul movimento in generale e sulla tua esperienza in queste categorie.

R: Nelle Marche ci sono tante squadre valide, il futsal femminile è seguito, molte ragazze si avvicinano a questo sport e sono contenta per questo perché ci possiamo confrontare con loro. Spero che in futuro questo sport cresca ancora di più e che acquisti sempre più importanza.

D: Ora parlaci della tua squadra e soprattutto della tua esperienza nel roster della serie A

R: Cerchiamo di mettere il massimo in ogni partita e come l’anno scorso puntiamo ad andare alle finali juniores: sarebbe una soddisfazione per noi. Quest’anno abbiamo partecipato sia alla juniores che alla serie c. Alcune volte capita di avere una partita dopo l’altra ed è difficile, ma ogni volta affrontiamo le gare a testa alta al di là del risultato. Per quanto riguarda la serie A sono felicissima di essere convocata alle partite delle prima squadra, per me giocare con compagne di così alto valore è davvero un privilegio.

D: Si avvicina il momento dei raduni per la nazionale under 17, in vista delle qualificazioni olimpiche. Sarà scontato che sogni una maglia azzurra. Apri il tuo cassetto e parlaci dei tuoi sogni nel futsal.

R: Penso che come tutte le ragazze che praticano questo sport, sia un sogno vestire la maglia azzurra. Spero di fare una bella stagione come la scorsa e magari andare anche oltre. Un altro sogno nel cassetto, ovviamente, è quello di giocare in una categoria importante: servirà tanto impegno ma uno giorno spero di arrivarci.

Grazie Marta: anche a te un enorme in bocca al lupo per raggiungere i traguardi che ti poni!

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top