Final Eight

FINAL EIGHT U19 – Alice Sabbatini: “Giocarla con il Falconara è una gioia”

alice sabbatini

Forse in pochi, ad inizio campionato under 19, si sarebbero aspettati una crescita a doppia velocità delle baby citizens. Un gruppo nuovo quello nato in via dello Stadio, l’effettività di un’unica squadra composta da due realtà sportive distinte, una nuova guida tecnica.
Sebbene la società del presidente Bramucci stia lavorando da tempo per la costruzione di un settore giovanile solido, di fatto le falchette si sono presentate ai nastri di partenza connotate da una grande novità di fondo.

Un frutto acerbo nel panorama del futsal giovanile, un blocco di marmo intonso tutto da plasmare. Una partita alla volta, sta uscendo fuori la forma sempre più delineata di una squadra che vuole dimostrare di avere tutte le carte in regola per affermare la propria voce. Non è quindi un caso la seconda piazza del girone C, dietro solo alla granitica Lazio C5, un’istituzione del movimento under 19.

E’ così che la compagine capitanata da Alice Sabbatini si appresta a vivere la prima Coppa Italia di categoria. Poco importa se il pass è arrivato con la rinuncia del Florida. Ad oggi, il Falconara sta dimostrando di meritare un posto tra le grandi. “I risultati ottenuti fino ad ora – esordisce Sabbatini – sono già all’altezza delle mie aspettative da capitano. Il campionato sta avendo dei risvolti più che positivi e forse nessuno se lo aspettava.

alice sabbatini

Il contributo, o per meglio dire, l’aiuto di Silvia Praticò e Anthea Polloni e la guida di mister Mosca, hanno avuto un peso specifico importante in questo. Nasciamo da una collaborazione tra due società sportive e siamo un gruppo molto vario. Non è facile ma molto stimolante, soprattutto personalmente Gioco a calcio a 5 da due anni e devo molto alla società del del Città di Falconara perché mi insegna ogni giorno i fondamentali e i valori di questo sport“.

Dopo la vittoria in casa con la Lazio e il pareggio in trasferta contro l’FB5, le citizens hanno tutta l’intenzione di rendere la vita difficile all’Accademia Calcio Bergamo campione di Supercoppa, titolo conquistato proprio sul parquet del PalaBadiali. Obiettivo, il passaggio del turno. “Le aspettative che abbiamo per la Coppa sono molto alte, specialmente con alle spalle una prima squadra come quella che abbiamo.

Per noi ragazze è una gioia giocare, competere in campionato e avere la chance di giocare una competizione come la Coppa Italia. Siamo nuove in questo sport e abbiamo cominciato “col botto”. Sarà bello partire tutte insieme, prima squadra e under 19, alla volta di Bisceglie. Le emozioni – conclude Alice – sono garantite e non vediamo l’ora di viverle!

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top