Serie A

Jessica Marques: “Bello tornare in Italia, Athena Sassari sfida stimolante”

jessica marques

L’ultima presenza in Italia è datata 2016 con indosso i colori del Pescara.
Dal delfino alla torre, passano per il verdeoro di casa. Dopo tre anni di assenza dal Bel Paese, Jessica Marques torna infatti in Italia per abbracciare il progetto del presidente Michele Ardito e vestire i colori dell’Athena Sassari.

Tornare qui è sempre una bella scelta” mi racconta Jessica, mentre Whatsapp riesce a connetterci anche ad orari improbabili. “Sto molto bene – continua -. Certo, affrontare un viaggio faticoso come quello dal Brasile è nulla in confronto alla voglia di tornare in Serie A. Un campionato tanto difficile, ma proprio per questo molto stimolante. E’ stato questo a farmi scegliere di tornare: vivere un’esperienza ricca di motivazioni, affrontando le migliori giocatrici in circolazione. Ho tante esperienze che mi legano a questa terra che sento mia anche se non lo è, tanti bei momenti vissuti. Uno su tutti? Il gol in rovesciata segnato nella finale del torneo delle regioni 2016 con la Rappresentativa Abruzzo. Abbiamo conquistato il titolo e ho potuto aiutare la mia squadra con cinque delle sette reti realizzate“.

Il ricordo delle coste abruzzesi lascia ora spazio alle valli dell’altopiano del polo urbano del Capo di Sopra. Nuova città, nuove esperienze, nuove avventure. “Ho scelto di venire qui non solo perché la città è meravigliosa, ma soprattutto perché il Presidente è riuscito a convincermi con il suo progetto di sviluppo della realtà sportiva dell’Athena. Mi piace avere e vivere questo tipo di sfide, mi fa venir voglia di assumermi sempre più la responsabilità di me stessa. E’ come mettersi costantemente alla prova per capire chi sei e cosa sei in grado di fare“.

Di responsabilità Marques ne ha tante, chiamata dal Brasile per dare respiro internazionale ed esperienza ad una neopromossa alla prima in Serie A. Ne è consapevole e allo stesso tempo entusiasta, la numero 10.
“Sento tanto questo ruolo e mi piace ricoprirlo, perchè sfidare me stessa mi galvanizza. Inoltre, ho da subito stabilito un bellissimo rapporto con le mie compagne di squadra e so che questo è fondamentale per poter far bene e affrontare nel migliore dei modi le difficoltà che una competizione simile porta a vivere“.

E di difficoltà l’Athena ne ha già avuto un assaggio con le sconfitte delle prime due giornate. Ma, come annunciato da mister Monti, le cose stanno gradualmente cambiando, migliorando. Lo confermano anche le parole di Jessica.
Dal mio punto di vista, abbiamo preparato e approcciato molto bene la partita. In settimana abbiamo svolto un lavoro puntuale di preparazione tattica. Quello che ci è mancato, purtroppo, è la concretizzazione delle occasioni create. Su questo aspetto dobbiamo continuare a lavorare ed impegnarci.

Siamo dispiaciute, certo, ma siamo sempre uscite dal campo a testa alta, consapevoli che stiamo crescendo settimana dopo settimana. Siamo una squadra nuova, gran parte della rosa affronta un campionato come la Serie A per la prima volta. Tutto questo, però, non fa altro che alimentare la motivazione che abbiamo di far bene, di dimostrare il nostro valore e di cercare di restare tra le grandi squadre del movimento nazionale“.

Il prossimo step prevede un avversario che sta dimostrando gran carattere e solidità: il Bisceglie di capitan Nicoletti. La testa è quindi tutta alla gara di venerdì sera. “Conto le neroazzurre sarà una partita difficile, come tutte le altre d’altronde. Hanno ottime giocatrici in rosa, delle individualità di grande talento e questo lo hanno ampiamente dimostrato sia contro la Kick Off sia con il TikiTaka. Dal canto nostro – conclude – stiamo preparando la gara nei minimi dettagli per scendere in campo cercando di migliorare ancora di più la nostra prestazione. E’ ciò che vogliamo e ce la metteremo tutta per fare in modo che sia così“.

 

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top