Caffè Corretto

Caffè Corretto S01E12

caffè corretto

Pioviggina leggermente, le nuvole di un grigio scarico di camion rotto sono così basse che le puoi quasi toccare, tutto odora di bagnato e pozzanghere inutili.
Il mio tempo preferito.
Seduto a questo bancone del bar ho ancora i postumi del viaggio di ritorno da Falconara, quello per il quale si arriva in tempo per la partita delle 21.30 si ma negli Stati Uniti, da noi sono le 3 del mattino, di lunedì.
Seahawks – Rams, sfida importante in chiave playoff ma io la voglio guardare semplicemente perché confido nei WR della squadra di Seattle mi regalino un nuovo balletto per festeggiare una segnatura, uno come questo.

Invece resto deluso, Goff il QB dei Rams tira fuori una prova maiuscola, i Los Angeles Rams passano in trasferta su un campo molto difficile e io sono rimasto sveglio ancora fino all’alba.
Sarò la stanchezza che mi fa riflettere su strane associazioni di idee. Questa è anche la settimana nella quale inizia a definirsi concretamente la lista delle squadre ammesse alla Final Eight di Coppa Italia. Sedici squadre e il cinquanta per cento delle partecipanti avrà la possibilità di alzare la Coppa. Nel basket NCAA delle 68 squadre Division One sapete quante arrivano alla fase che “conta” quella denominata “Sweet Sixteen”? Il nome potrebbe darvi una indicazione, si bene, sedici. 64 partono, sedici arrivano. Delle 130 Università che hanno un programma Division One di football americano, sapete quante ne accedono ai playoff? Quattro, risposta esatta. Quest’anno non ci sarà nei playoff Alabama, una squadra presente in tutte le finali negli ultimi quattro anni, in due di quelle occasioni la squadra di Nick Saban ha alzato il trofeo. Come se la UEFA Champions League fosse diventato all’improvviso il ristorante da 10 euro che Antonio “Gatto Pancrazio” Conte invoca da sempre.
La Final Eight di Coppa Italia è un happening, una festa oppure un torneo che assegna un trofeo importante?
Nel primo caso perché le altre otto squadre non sono invitate? Solo perché hanno avuto la sfortuna di un calendario che le ha viste opposte a squadre che hanno poi smembrato l’organico nel momento sbagliato della stagione?
Sono invece un torneo d’elite che premia le migliori?
Perché non sono quindi una Final Four, come nel basket?

Basta con le domande e troviamo un po’ di storie.
Questa è la settimana del “My Cleats, My Cause”. Nella NFL i giocatori in questa particolare settimana sono autorizzati dalla National Football League a indossare scarpini non conformi alle regole di decoro, cioè di colori diversi da quelli della squadra.
L’occasione questa per portare all’attenzione sulle battaglie che ogni giorno combattono quelle fasce di popolazione non protette.
In uno sport come il football americano che si gioca prevalentemente con le mani, gli scarpini sono diventati uno strumento di battaglia sociale, dovrebbe accadere con maggior veemenza e frequenza in quegli sport che praticati con i piedi trasformano le calzature in veri strumenti professionali.

https://twitter.com/49ers/status/1202018427692441603

Le carriere sportive sono dei viaggi, alcuni sono illuminati dalla luce dei riflettori, dall’attenzione dei media, altri invece trascorrono la loro interezza lontano dal clamore, nell’ombra comune che avvolte i professionisti meno dotati tecnicamente e quella base che anima le leghe minori.
David Martin, 33 anni è l’eterno secondo portiere del West Ham United, sabato 30 Novembre, dopo sedici anni di onorata panchina da professionista, fa il suo esordio, nel derby contro il Chelsea a Stamford Bridge. Non raccoglie nessuna palla nella sua rete.
Le sue lacrime a fine partita, sono di tutti noi, quelli felici di aver assistito ad un piccolo miracolo sportivo, quelli che rifiliano uno scappellotto bello forte al bimbo vicino a loro e indicano il campo esclamando: “queste sono le cose di cui ti devi ricordare”.
Così con gli occhi tutti pieni di lacrime, per novanta minuti il mondo c’è sembrato migliore.

Oggi giocano alcune nazionali in amichevole, volete fare qualcosa di utile, che queste improbabili avversarie siano funzionali a qualcosa che esula dal mero risultato sportivo?
Siate la Svezia.

Sweden's powerful new kit release video

Sweden use their new kit release video to spread a powerful message 💙💛

Pubblicato da ESPN FC su Martedì 12 novembre 2019

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top