Serie A

Exana volta pagina dopo Falconara: “Ora pensiamo al Bisceglie”

Exana

“Non importa quante volte cadi, tu rialzati. Rialzati più forte”. E’ questa la frase con la quale Jessica Exana esorta lei stessa e il suo Kick Off a ripartire, dopo i 40’ chiusi con una sconfitta in extremis a Falconara, in una delle gare più belle mai disputate in Serie A. Difficile fare di più con tutti quei cerotti addosso, ma le all blacks non avranno certamente il rimpianto di non averci provato fino alla fine.
“Una partita intera a rincorrere e quando è arrivato il meritato pareggio, abbiamo visto sfumare via tutto. Peccato perché abbiamo dato tutte il massimo pur non essendo in condizioni ottimali dal punto di vista fisico, perdere così fa rabbia ma c’è voglia di tornare subito a lavorare e anche orgoglio, perché penso che sia stato un bellissimo modo per far conoscere il nostro sport a chi si sia trovato a vederlo su Sportitalia. Questa è la prova che il futsal femminile meriterebbe più spesso telecamere importanti”.
Una settimana per togliere i cerotti e tornare a far punti nello scontro diretto col Bisceglie.
“Il recupero degli acciacchi è la nostra priorità, perché per quanto riguarda il lavoro c’è sempre stato massimo impegno da parte nostra e di tutto lo staff: vogliamo prenderci questi tre punti, abbiamo bisogno di vincere e di ritrovare subito le giuste motivazioni, anche se affronteremo una squadra che – come noi – ha avuto una partenza difficile in campionato”.
Classifica così così, ma Exana non è affatto preoccupata.
“Qui sto benissimo sia dal punto di vista sportivo che fuori dal campo, aspetto che per me è importantissimo: siamo tutte ragazze giovani e con spirito di sacrificio e questo è un grande punto a nostro favore. Personalmente –
continua – mi sento rinata e sto facendo di tutto per tornare ad essere la giocatrice che ero prima dell’infortunio e di qualche incontro sbagliato”.
Un anno e mezzo dopo, il folletto sardo può sorridere di nuovo.
“Ho ritrovato la voglia di giocare che avevo un po’ perso, la Supercoppa è stata una bella rivincita ma so che posso dare ancora tanto e sentirmi come quando ho vinto lo Scudetto con la Ternana: mi manca sicuramente il gol, che non è mai stato il mio punto forte, però sto tornando”.
E magari tornerà presto anche la maglia azzurra.
“Voglio meritarla a pieno titolo e sto lavorando anche per questo”.

Ufficio Stampa

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top