eSport

Finali WESG-EU

WESG-EU

Barcellona 23 – 26 Novembre 2017

Oggi la LAN Final degli European Qualifiers raggiunge il suo apice con la disputa delle finali.
Potete seguire in diretta l’evento qui oppure sui canali Twitch dedicati ad ogni singola disciplina.
Si tratta del primo evento della nuova stagione degli Electronic Sports Games e si stanno disputando in questo lungo weekend di Novembre nella capitale della Catalogna, Barcellona.
Quelli che potrebbero essere definiti con un po’ di fantasia i “I giochi olimpici” negli esports coinvolgono squadre nazionali e giocatori da ogni parte del mondo, tutti protesi alla conquista della gloria e di un montepremi che supera in questa edizione i 5,5 milioni di euro.
WESG lanciati nel 2016, sono già alla seconda stagione e rimangono nel 2017 uno tra i pochi eventi nei quali è possibile vedere in azione squadre composte da giocatori provenienti tutti dalla stessa nazione. Infatti requisito indispensabile per iscriversi alla competizione è avere un roster di atleti con la medesima nazionalità.
Questa particolarità rende l’evento interessante anche per il pubblico che può vedere all’opera e sostenere i giocatori sotto i colori della propria bandiera nazionale.
La stagione 2017 del WESG ha attirato più di un team Tier-1 e molte stars del panorama videoludico.
Alcuni giocatori come Jonathan “Loda” Berg, hanno indicato il WESG come l’occasione per ripartire con una nuova stagione agonistica.
Berg, figura di spicco nel panorama di Dota 2, dopo sei mesi di pausa è riuscito a radunare intorno a se una squadra di tutto rispetto pronta a scontrarsi con fenomeni come Notail e il suo Danish Dynamite o la Grecia e il suo Mousports. Non c’è una competizione di Dota 2 che si rispetti in Europa senza i componenti dei Virtus.Pro e dei NaVi, che in questa occasioni hanno indossato le casacche dl Team Ukraine e Team Russia.

Tutti i pronostici puntano nella direzione di quattro squadre, tra le più accreditate a finire tra le prime quattro, Team Ukraine, Team Russia, Team Sweden e i Danish Dynamite.
Molti degli atleti si troveranno a gareggiare al fianco di quelli che durante la stagione regolare sono degli avversari, come accade spesso per le nazionali i giocatori provengono da squadre di club differenti. I giocatori capaci di trovare una sinergia e una amalgama nel più breve tempo possibile avranno migliorai chances al premio finale. Alcune nazionali sono riuscite a schierare giocatori che durante la stagione regolare militano nello stesso club, penso ai No Biggie che schierano Handsken e Jonassomfan oppure Mousesports che hanno a roster giocatori che militano da molto tempo nella stessa squadra.
Vi consiglio di prestare attenzione, come facciamo sempre alle così dette sorprese, “underdogs” come si chiamano in inglese. Team Romania potrebbe essere il nostro “Leicester” senza dimenticare I bOne7, canceL^^ e i w33 che potrebbero riservare sorprese per tutti i tifosi.

Anche il panorama di CS:GO [Counter Strike: Go] annovera numerose stelle e campioni pronti a sfidarsi in questa manifestazione.
Virtus.Pro, GODSENT, EnVyUs, BIG, Space Soldiers – solo per citarne alcuni e si tratta di una lista davvero parziale.
I miglior giocatori di CounterStrike si ritrovano però a vestire la maglia del Team Russia che annovera: WorldEdit, electronic, Dosia, seized e flamie, tutti a comporre un roster davvero stellare.
Team Ukraine, risponde affidandosi alla guida di Zeus e rinforzando le fila con S1mple e Edward dai NaVi e Bondik dagli HellRaisers.
Certamente squadre come i GODSENT, EnVyUs, BIG gareggiano da protagoniste per aggiudicarsi un posto nella Grand Final, affidandosi ad un giusto mix d’esperienza nel tentativo di staccare il biglietto per la finale. Difficile invece pronosticare il piazzamento dei Virtus.pro. Nell’ultima parte dell’anno il roster polacco ha subito duri colpi, altalenando risultati. Un gruppo capace di vincere un torneo e poi perdere in quello successivo piazzandosi all’ultimo posto.
Solo la messa al bando dei VAC e la squalifica inflitta ai Vendatories ha permesso ai VP di raggiungere le Finali Europee
Un gradino sotto possiamo schiarare squadre come i Nemiga, GameAgents e gli AGO che sembrano aver disputato una stagione all’insegna di risultati senza dubbio migliori delle stagioni passate e capaci anche di battere squadre sicuramente più blasonate.

La divisione femminile di CS:GO potrebbe riservarci gli scontri più avvincenti.
Le migliori otto squadre d’Europa si sfidano per I tre posti disponibili, cinque squadre quindi sono destinate ad uscire con un nulla di fatto da questa manifestazione.
Non ci sono dubbi che le due squadre da battere sono le Sweden Dynasty e le Russian Forces.
Entrambe le squadre possono schierare nel loro roster componenti del Dynasty Gaming, la più forte squadra femminile del panorama CS:GO imbattuta da oltre un anno.
A questo punto l’unica domanda a cui dare una risposta prima delle EU Finals è chi si insidierà al terzo posto staccando il biglietto per le WESG Grand Final 2017.

Le discipline individuali invece sono meno prevedibili, troppe le varianti che possono influenzare i risultati in una manifestazione di questo tipo.
I migliori giocatori europei di StarCraft II si dono dati appuntamento per questa manifestazione, rinnovando la sfida già andata in scena nella passata edizione. Stephano, Elazer, Namshar, Bly, ShoWTimE, Nerchio tutti già presenti nella Grand Final 2016, si sono presentati ai nastri di partenza di questa nuova stagione.
Dopo essersi aggiudicati i tornei di qualificazione regionali nei loro rispettivi paesi per questi atleti non resta che mettersi alla prova in questa manifestazione e raggiungere la Grand Final 2017.
Favoriti dai pronostici annoveriamo Nerchio, Elazer, ShoWTimE e Serral tra i sicuri protagonisti della battaglia per i primi quattro posti in Europa, ansiosi di mettere in bacheca un nuovo trofeo.
Nerchio è il vincitore del WESG 2016 Europe e il miglior giocatore europeo al BlizzCon 2017.
ShoWTimE era l’unico a rappresentare l’Europa ai playoff del WESG Grand Final 2016.
Serral è al momento il numero uno sui server europei.
Tra le giovani promesse vi segnalo Reynor e Clem, Entrambi solo quindicenni ma capaci già di sorprendere con risultati davvero straordinari. Non potendo partecipare alle World Championship Series per via del limite d’età fissato a sedici anni, il WESG rappresenta per loro il palcoscenico ideale per salire alla ribalta mondiale.
Le Hearthstone WESG EU Finals vedono allinearsi visi nuovi e sorprese inaspettate. La debacle di molti affermati giocatori incapaci di vincere i loro tornei regionali hanno lasciato fuori dalla contesa giocatori come Kartoshechka, Rdu, Stancifka, Dethelor e pokrovac che vedremo accomodarsi semplicemente tra gli spettatori.
Attenzione a Fluffy, l’unico capace di raggiungere la finale Europea due anni di fila e Nikolaj_Hoej, gemello di Hoej, uno dei migliori giocatori di HS attualmente in circolazione.
Sfide avvincenti si preannunciano tra GreenSheep, Klotix, Tomas e il vincitore del torneo di qualificazione russo, Savvat.



La divisione femminile di Hearthstone rappresenta una curiosità per tutti gli appassionati. Yocto94 e Heartfilia hanno portato alla vittoria dei mazzi interessanti nei loro regional e arrivano a Barcellona da sicure protagoniste. Come sempre la sorpresa potrebbe arrivare dalla madre Russia, harleen potrebbe rappresentare la mina vagante della divisione.
Questo WESG 2017 ospita per la prima volta le donne, offrendo così alle videogiocatrici il più grande torneo mondiale dedicato a loro. Dopo aver spostato a Barcellona le finali europee del WESG, la Spagna si dimostra terra fertile per lo sviluppo dell’eSport. Le LAN-Finals rimangono fulcro di ogni attività di sviluppo per queste discipline e vetrina mondiale del movimento.

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Più Letti

To Top