Serie A

Lazio, nessuna preoccupazione per Marques: “Sconfitta che farà crescere”

Lo spazio aereo che separa la Sardegna dalla Capitale, in questi ultimi tempi ha visto incrociarsi i destini di numerose giocatrici, come fossero scie di aereo che intersecano il cielo. Mascia-Marchese-Marcon prima, da Cagliari, Jessica Marques ora, da Sassari.
La pivot italobrasiliana ha infatti riconsegnato la numero 10 rossoblu dell’Athena per indossare la biancoceleste delle Lazio, maglia intrisa di tradizione e passione per il futsal. “Sono molto felice di essere qui – commenta Marques – mi sono trovata bene fin da subito. La Lazio è una squadra molto forte, lo ha sempre dimostrato. Per questo ho scelto di indossare questa maglia: so che avrò modo di imparare e crescere molto“. Pivot che arriva con un importante bottino di reti segnate nella passata stagione . Nonostante in Sassari non sia riuscito nell’ardua impresa di mantenere la categoria, sono 16 le reti mette a segno da Jessica Marques.

Una potenza di fuoco ora a disposizione di mister Chilelli. “Voglio continuare a dare il mio contributo anche qui. Sono appena arrivata, sicuramente c’è ancora del lavoro da fare, siamo tuttora in fase di preparazione ma ognuna di noi sta dando il massimo per arrivare alla migliore condizione fisica e di squadra. E’ per questo che non mi preoccupa affatto la sconfitta subita alla prima di campionato, visto anche l’avversario“.
E’ stato infatti il Pescara ad aggiudicarsi i primi tre punti stagionali, ma non c’è da preoccuparsi secondo Marques. “La gara in sé è stata molto interessante. Il Pescara è una squadra forte, con un gruppo solido alla base. Noi ci presentavamo alla partenza della stagione senza due giocatrici fondamentali. Nonostante tutto, prendiamo il buono, l’esperienza e continuiamo a lavorare per poter esprimere appieno il nostro gioco“.

La pausa per gli impegni della Nazionale rappresenterà quindi un tempo prezioso per affinare condizione fisica e dinamiche in campo. “Lo stop ci permetterà di avere tempo per lavorare e correggere gli errori commessi in questa prima partita. Oltre a permetterci di maturare come gruppo. Solo in questo modo – conclude Marques – riusciremo a raggiungere i nostri obiettivi, tanto personali quanto di squadra. Vogliamo dimostrare tutto il nostro valore arrivando quanto più in alto possibile in campionato, spiegando le ali e volando alto come un’Aquila“.

 

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top