Serie A

Sotto di un gol, si accende il motore del Falconara: 7-1 al TikiTaka

falconara

Rimonta e goleada finale ma per conquistare la finale non contano i gol, a differenza dei quarti, ma il risultato. Ergo, il 7-1 rifilato a domicilio al TikiTaka Francavilla stasera concede alle Citizens di guardare a gara-2 con la tranquillità di due risultati su tre. In caso di vittoria o pareggio sarà finale. La differenza reti vale per gli almanacchi e per l’umore visto che l’avversario di turno di questa semifinale playoff era la terribile matricola abruzzese delle brasiliane Vanin e Tampa. Che partono subito forte tanto che Dibiase nei primi minuti è costretta agli straordinari. Subito super su Tampa, in contropiede pericolosissimo con Vanin, e poi su Bettioli lasciata incredibilmente sola sulla destra, si ripete ancora contro Vanin dalla distanza. Per assurdo il gol delle padrone di casa arriva non per merito ma grazie a una mezza ingenuità delle Citizens. Taty tira e il suo diagonale viene deviato ma mentre tutte le sue compagne pensano al corner e si posizionano in avanti, per l’arbitro è semplice rimessa dal fondo. Duda non ci pensa due volte e aziona la corsa solitaria di Vanin che batte Dibiase nell’incredulità generale. Tra le proteste, Marta viene ammonita dalla panchina. Uno schiaffo che tuttavia ha il merito di accendere le marchigiane. Isa Pereira impegna Duda e poco dopo agevola il pareggio di Janice: galoppata sulla destra, palla in mezzo e tacco magico della numero 8 a ingannare Tampa e Duda. Pressing alto e ritmo sono le armi del Falconara, l’asso lo tira fuori Dal’maz con un gol da pivot puro: spalle alla porta, perno su Bertè e diagonale imprendibile. Il vantaggio galvanizza le ragazze di Neri. Duda tiene in piedi la baracca su Marta e dove non arriva viene soccorsa dal palo che strozza l’esultanza in gola a Isa Pereira. Sul fronte opposto Vanin mette i brividi ma Dibiase chiude ogni spazio. Si torna sotto la porta abruzzese. Duda sventa su Fifò e su Dal’maz ma nel finale è costretta a subire il monologo Citizens. Dal’maz parte in contropiede, supera tutti le avversarie e punisce Duda in uscita. Il poker lo serve Isa Pereira, degna finalizzazione del contropiede in collaborazione con la connazionale Janice. Nella ripresa il Tikitaka mette subito il portiere di movimento per sbloccare l’impasse. Tampa impegna Dibiase sul primo palo, niente da fare. A segnare ancora è invece il Falconara che sfrutta al meglio un corner conquistato e battuto repentinamente da Pereira per l’accorrente Marta. Le padrone di casa ci riprovano con l’incursione di Vanin, c’è la mano di Dibiase a stopparla. Lo schema offensivo delle padrone di casa non sortisce risultati perché le marchigiane sono brave ad aggredire gli spazi con il baricentro molto alto. Isa Pereira corona una prestazione monster con un missile a lunga gittata punendo la porta sguarnita mentre sulla sirena Capitan Luciani, generosissima in area, confeziona l’assist per la tripletta di Dal’maz. Tutte sotto la doccia e appuntamento fra una settimana al PalaBadiali per gara-2. Con la voglia di continuare il cammino che conduce alla vetta.

Ufficio Stampa

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top