Giovanili

Marika Umbro: “Dispiaciute per la Final 8, ma ci rifaremo in campionato”

Umbro

Niente Final Eight Under 19 per una Lazio che ora deve fare i conti con ciò che non ha funzionato, ma senza mai perdere di vista tutto ciò che di bello può ancora riservare il campionato. Ed è proprio in equilibrio su questo filo sottile che Marika Umbro – ieri in tribuna a causa di un infortunio – ci racconta le sue sensazioni.
“Mi sarebbe piaciuto dare il mio contributo, ma con un dito fratturato non posso far altro che aspettare la guarigione e sostenere le mie compagne di squadra dagli spalti. Sinceramente ero molto fiduciosa, un po’ per il valore della mia squadra e un po’ perché con l’FB5 non avevamo mai perso uno scontro diretto. Segnato il primo gol, ho visto che eravamo in partita e ho pensato che non ci saremmo più fermate, ma dopo il pari abbiamo iniziato a vacillare, ignorando tutto ciò che proviamo in allenamento e inventando schemi per la foga di tornare in vantaggio. Alla fine ci si è messo anche un po’ di nervosismo e non siamo riuscite a giocare come avremmo dovuto, ma – torna alla carica – anche se abbiamo perso una partita che sembrava “abbordabile”, abbiamo ancora il campionato”.

Da affrontare con le dovute correzioni.
“A mio avviso manca il sangue freddo e, talvolta, la determinazione, ma credo che ripartiremo dalla sconfitta e cureremo questi aspetti: non sarà semplice, perché lavorare a livello mentale piuttosto che fisico è molto più complesso ma, come squadra, sappiamo di valere e vogliamo sicuramente rialzarci, senza perdere altre occasioni”.
Una di quelle che il portiere bianconceleste non vuole lasciarsi sfuggire riguarda sicuramente la prima squadra: infatti – dopo aver esordito in Serie A nel 2019, a soli 16 anni, contro il Lamezia e aver festeggiato i 18 in campo contro il Città di Capena (per la cronaca, partite entrambe vinte) – Marika vuole continuare a migliorarsi mettendoci tutto l’impegno possibile.

“Anche quest’anno ho avuto qualche minuto contro il Sassari e poi 8” di fifa contro il Città di Falconara… – ride. – Scherzi a parte, sono molto soddisfatta del mio percorso e sono molto felice delle opportunità che mi sono state date finora: in generale sono un soggetto abbastanza ansioso, ma quando entro in partita sono prima di tutto felice, poi concentrata e tranquilla, il che per me è un gran traguardo. Allenarmi con Marika Mascia è sicuramente un’opportunità, mi dà molti consigli utili e non mancano anche alcuni piccoli rimproveri che fanno parte della crescita personale”.
Tra poco la pausa natalizia che sfrutterà per il pieno recupero, prima però le ultime due gare dell’anno contro Kick Off e Tiki Taka.
“Sono passaggi essenziali per finire l’anno in bellezza. Se continueremo con la stessa determinazione e la stessa fiducia in ciò che facciamo, abbiamo tutte le carte in regola per rimanere in vetta”.

banner lazio

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top