Nazionale

Italia stupenda, ma non basta: 0-2 contro le regine d’Europa

azzurre

E’ un’Italia stupenda quelle che oggi cede il passo alle campionesse in carica della Spagna, ma lo fa a testa altissima: 0-2 (Dany e Amelia).
Risultato a parte, nulla da rimproverarsi e super prestazione delle ragazze del CT Salvatore contro una Nazionale che nell’ultimo Main Round a Leganes ci aveva mandati a casa con un risultato ben più largo.
La gara da guerriere all’Halmstad Arena non basterà per la qualificazione alla Final Four, ma se il segnale da dare doveva essere quello di una crescita costante nonostante le difficoltà legate alla pandemia, il messaggio è arrivato chiaro: tutto cuore e orgoglio italiano, a testa altissima contro le regine d’Europa.

CRONACA L’Italia parte con Sestari, Barca, Coppari, Renatinha e Boutimah. Silvia, Ale de Paz, Luci, Dany e Ana Lujan lo starting five de la Roja. Prima battute di marca italiana con Boutimah, Barca e Renatinha che impegna severamente Silvia, due volte nel giro di pochi secondi. Dall’altra parte spunto di Irene Córdoba ben controllato da Sestari, brava a bloccare anche la conclusione di Amelia al 5°. Ora la Spagna alza il baricentro con Ale de Paz e Lujan, ed è proprio quest’ultima che al 9° offre l’assist del vantaggio a Dany: 0-1. Doppia incursione di Luci, ma nulla di fatto né per lei né per Irene Cordoba al 13°. Reazione delle Azzurre con Renatinha, ancora un tiro da parte di Ale de Paz e poi due acuti insidiosi con Pomposelli e Ferrara, cui Silvia dice no: si va a riposo sotto di una rete, ma ottima Italia.
La ripresa inizia con Boutimah all’attacco della porta iberica, sul fronte opposto Lujan e Luci non trovano lo specchio. Match sempre vivo con Renatinha e Barca che provano ad agguantare il pari, sbagliando però di poco la mira. Attenta Sestari su Peque e Irene Cordoba quasi in successione, al 5° botta e risposta tra Melli e Pato che chiamano in causa gli estremi difensori, ci riprova anche Boutimah imitata dall’altra parte da Peque: l’equilibrio regna sovrano. Al 10° sale in cattedra Ferrara (si oppone bene Silvia), mentre Dany e Peque non centrano il bersaglio. Deve intervenire nuovamente Silvia sul destro di Pato e poi su quello di Coppari, ma c’è lavoro anche per Sestari su Melli al 14°. A 3′ e 30″ dal termine doccia fredda per l’Italia, con il raddoppio di Amelia che proprio non ci voleva. Boutimah non ci sta e si presenta due volte dalle parti di Silvia, ma senza fortuna così come non ne avrà Coppari in chiusura. Finisce con una sconfitta, ma quanto ci ha fatto battere il cuore questa bellissima Italia?

ITALIA-SPAGNA 0-2 (0-1 p.t.)
ITALIASestari, Barca, Coppari, Adamatti, Boutimah, Dibiase, Pomposelli, Ferrara, Grieco, D’Incecco, Giuliano, Dal’Maz. Ct Salvatore
SPAGNASilvia, Ale de Paz, Luci, Dany, Ana Lujan, Melli, Isa Garcia, Peque, Irene Cordoba, Marta,  Amelia. Ct Pons
MARCATRICI: 9′ p.t. Dany (S), 16’42” Amelia (S)
AMMONITE: Boutimah (I), Pato (I)
ARBITRI: Arman Alaberkyan (ARM), Nikola Rabrenović (SER), Valentin Ciuplea (GAL), CRONO: Abdelmasih Gergess (SVE)

Foto: Divisione Calcio a 5

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top