Serie A

Silvano Intini e la Serie A: “L’obiettivo? Marbel Bitonto tra le prime 8”

Bitonto, Marcio Santos, Intini

Squadra per la prima volta al completo, ma lavoro già ben avviato per il Bitonto del presidente Silvano Intini che ieri ha aperto le porte del club all’ultimo arrivo dal Brasile, Carolina Cenedese, atterrata in Puglia qualche ora dopo la connazionale Diana Santos, capitano della Nazionale verdeoro. Dodici leonesse agli ordini del duo Marcio Santos-Rossana Pinto e abbracciate da tutta la città che – grazie a loro – non solo tornerà in Serie A, ma lo farà anche attraverso gli schermi di SKY.
“Non era mai successo prima nel femminile e siamo fieri di aver portato la Marbel Bitonto a questi livelli – commenta entusiasta il massimo dirigente -. Ringrazio tutta l’Amministrazione che è al nostro fianco e i bitontini che si sono già innamorati di tutte le ragazze. Da poco abbiamo lanciato l’iniziativa “A casa per un caffè”, attraverso la quale le giocatrici incontrano i tifosi nelle loro case, e ci sono state subito 97 richieste: penso che dovremo dividere la squadra in gruppi per riuscire a rispettare tutti gli appuntamenti con la gente del posto”, sorride.

E c’è da aspettarsi il pienone anche domenica 19 settembre alle ore 19, giorno scelto per la presentazione ufficiale presso il Palazzetto dello Sport.
“Proprio così – ci conferma -. L’evento verrà trasmesso in streaming sulla nostra pagina Facebook, ma arriveranno 150/200 persone e anche gli abbonamenti sono sold-out da un pezzo. Quest’anno abbiamo introdotto la novità della Smart Card: i possessori potranno vedere le partite della squadra nei ristoranti e nelle strutture convenzionate accedendo ad una scontistica dedicata ed è andata a ruba, tanto che abbiamo ancora 180 persone in lista di attesa. C’è tanto fermento e non vediamo l’ora di partire”.
Prime impressioni che nel frattempo sono più che positive.
“Diana Santos, Lucilèia e Taina Santos sono giocatrici di un altro livello, ma sono tutte professioniste che si sono inserite con grande entusiasmo nel progetto”. Lo stesso Marcio Santos è già diventato tutt’uno con le sue atlete. “Vive la squadra 24 ore su 24 e ci tiene a parlare a quattr’occhi con ognuna di loro. In poche parole – aggiunge – è esattamente il Bitonto che avrei voluto e che secondo me può arrivare tra le prime 8: se poi a dicembre dovesse mancare solo un passo per il raggiungimento dell’obiettivo, vuol dire che faremo un ulteriore sforzo tornando sul mercato per implementare il roster che già c’è ed è in grado di misurarsi con la Serie A. La partenza col Pescara? Per noi è una grande soddisfazione vedere il Bitonto neo-promosso al cospetto delle campionesse d’Italia, andremo lì per giocarcela, come faremo in tutti gli appuntamenti di questo bellissimo campionato”.

 

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top