Serie A

Granzette, formula Grandi: “40+40, ragioniamo un passo alla volta”

Grandi

Un solo pass rimasto e due squadre a contenderselo: il Granzette di Chiara Bassi e Pelletterie di Pippo Quattrini. A chi la gioia della salvezza? Sarà il doppio scontro dei playout (9 e 16 maggio) a dare una risposta a questa domanda, nel frattempo – però – Ilaria Grandi ha ben pochi dubbi al riguardo.
“Il Granzette pensa a vincere, si prepara a vincere e vuole vincere. Non c’è altro risultato possibile. Anche se l’umore non è dei migliori, ci stiamo allenando praticamente tutti i giorni. È stato brutto vedere come a Bisceglie non sia bastato neppure il pareggio, ma sappiamo di non aver perso la possibilità di salvarci direttamente lì”.
Nella caccia al pass per la Serie A-anno secondo, infatti, sono altri i colpi andati a vuoto.
“Una delle cartucce che non avremmo dovuto sprecare, insieme al Capena, è stata quella sparata a Cagliari. Quella del PalaConi era una  partita nella quale avremmo dovuto assolutamente fare punti perché sarebbero stati fondamentali per noi. Però non ho pensato proprio ai playout, piuttosto ho pensato che da quel momento avremmo fatto più fatica. È stato un errore nostro: dal 4-1 di vantaggio dovevamo soltanto amministrare, la divisione della posta non era neanche da considerare in quella domenica. Ma è andata così, venivamo da un’esperienza nuova e non potevamo immaginare tante cose. In seguito ci sono stati delle tensioni dovute al fatto che ci aspettano due partite che decideranno tutto, ma ne abbiamo parlato a lungo e tutte insieme, cercando di capire come risolvere questa situazione”.
Non 80′, ma 40 + 40. “Li vedo così perché bisogna fare un passo alla volta: ora ragioniamo bene per il 9 maggio, poi continueremo a lavorare per il 16. Perché noi siamo di questa categoria e vogliamo mantenerla”.

La resa dei conti arriverà a breve, ma – avvisa Grandi – i precedenti favorevoli con le rosanero appartengono soltanto al passato.
“Ti posso assicurare che il Pelletterie che conosciamo non sarà lo stesso delle prossime due gare: ci stiamo preparando per lo stesso obiettivo e siamo pronte a darci battaglia fino all’ultimo secondo. La loro partecipazione alla Final Eight? È quel che è mancato a noi per avere un pizzico di esperienza in più, ma dobbiamo farcela assolutamente”.
Un compito che ben si addice al suo ruolo di portiere, quello di dare garanzie alla squadra.
“Devo dire che quest’anno mi sono tolta parecchie soddisfazioni e mi sono divertita molto: se le vado ad analizzare, le gare in cui ho giocato sono quelle nelle quali abbiamo raccolto punti e in più sono stata inserita due volte nella classifica della Top 5 della Divisione Calcio a 5. Poi è anche vero che tra infortuni e situazioni ad essi collegate, ci è mancata un po’ di esperienza in attacco, ma abbiamo dimostrato più volte – in primis contro Statte e Lazio – che questo Granzette può dare davvero molto per cercare di restare lì dove merita: in Serie A”.

Foto: Valentina Zanaga

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top