Serie A2

Molfetta, Iessi: “La Final 8? Col Padova sarà dura, ma ora testa all’Irpinia”

diego iessi

Due partite ancora da giocare, quattro considerando i recuperi e un ottimo secondo posto che non è più in discussione. Mister Diego Iessi riavvolge il nastro della sua Femminile Molfetta e traccia un bilancio più che soddisfacente, a pochi giorni dall’evento più atteso: la Final Eight di Coppa Italia.
“Un buon piazzamento – commenta il tecnico –  condizionato purtroppo da una falsa partenza a Lamezia: con tutto il rispetto per le avversarie, se potessimo rigiocarla 50 volte, difficilmente finirebbe ancora con una sconfitta, ma c’è anche da dire che eravamo arrivati all’appuntamento piuttosto scossi per il brutto incidente stradale occorso a Mazzuoccolo”.
Da lì, in poi, è stato un campionato alla rincorsa dei punti mancanti.
“Due ne abbiamo lasciati a Bitonto, con un pareggio subito in rimonta dal 2-4 al 4-4 a 4” dalla sirena e altri tre nella gara di ritorno, in cui – sapendo di avere un solo risultato utile – abbiamo snaturato il nostro gioco, esponendoci al contropiede. Probabilmente avremmo meritato qualcosa di più, ma il Bitonto ha individualità molto forti che se sbagli ti puniscono e così è stato”.

In ogni caso, Molfetta promosso a pieni voti e pronto a lanciarsi nel rush finale che servirà anche da prova generale per la kermesse di Porto San Giorgio e Tolentino.
“Anche se le ultime gare non cambieranno nulla nella nostra classifica, voglio ribadire che ci comporteremo da squadra in modo serio, come abbiamo sempre fatto, senza concedere nulla a nessuno per quanto è nelle nostre possibilità: Irpinia, Taranto e New Cap (l’altra è la Sangiovannese, n.d.c.) sono ancora impegnate nella lotta ai playoff, quindi massima correttezza e nessun regalo. Anzi, dato che – tra rinvii e infortuni – ci sono persone che non giocano da due mesi e mezzo e visto che dell’ultima gara contro la Salernitana salvo solo il risultato, cercheremo di sfruttare questi 20 giorni per ritrovare la giusta condizione per giocare al meglio la Final Eight”.
Sarà il Padova la prima avversaria delle biancorosse ai quarti del PalaSavelli.
“Squadra forte, molto forte, com’è giusto che sia in una competizione che raggruppa le prime 8 d’Italia, ed in più c’è una mia pupilla, Jessica Fernandez. Siamo consapevoli che sarà una sfida complicata, ma noi ce la giocheremo sapendo che il campo è sempre giudice supremo. Se passeremo il turno saremo felici, altrimenti complimenti alle venete e continueremo da spettatrici”.
Questo è l’unico assaggio di post season concesso da mister Iessi.
“Testa solo all’Irpinia, al resto penseremo quando sarà il momento”.

 

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top