Sport

Il marito dice no: niente Mondiali per l’iraniana Samira Zargari

Samira Zargari

Niente Mondiali per l’allenatrice della nazionale femminile iraniana di sci alpino, Samira Zargari, che non ha potuto prendere parte ai Mondiali di Cortina. Il motivo? Secondo quanto riportato da La Repubblica, il marito non glielo ha permesso e Samira è stata sostituita prima della partenza. In base alla legge iraniana, una donna deve obbligatoriamente ottenere il permesso dal coniuge per ottenere il passaporto, il quale – per garantire l’espatrio – dovrà dare il suo ok di viaggio in viaggio.
“Fino all’ultimo abbiamo cercato di trovare una soluzione – ha comunicato la Federsci iraniana – ma non è stato possibile”. Così è stata Marjan Kalhor, un’altra tecnica della Federazione, a prendere il suo posto.

CALCIO A 5 Anche nel calcio a 5 è accaduto qualcosa di simile nel 2015, quando Noloufar Ardalan – capitano della squadra futsal femminile iraniana nel 2015 – non ha potuto raggiungere le sue compagne in Malesia per l’AFC Women Futsal Championships (poi vinto), a causa del veto posto dal marito.

CALCIO Un altro episodio simile si è verificato anche nel calcio, con il divieto imposto da Mohammad Jafar Montazeri. Dopo aver eccezionalmente concesso ad un gruppo di 100 donne iraniane di entrare allo stadio per assistere ad un’amichevole contro la Bolivia (accesso vietato dalla Rivoluzione Islamica del 1979), il procuratore generale è tornato immediatamente sui propri passi, poichè “vedere uomini semi nudi in abiti sportivi potrebbe indurre al peccato”.

MA UNA LUCE che brilla in fondo a questo triste tunnel c’è ed è quella di Gelareh Nazemi, prima donna iraniana ad arbitrare la finale dei Giochi Olimpici della Gioventù di Buenos Aires tra Portogallo e Giappone e ad aver ricevuto l’incarico di dirigere un evento FIFA. Quest’anno, Gelareh si è classificata al quinto posto nella categoria miglior arbitro dei Futsal Awards.
“E’ dura quando hai la tua famiglia contro o un marito che non accetta che tu possa andare in giro per fare l’arbitro, ma adesso le cose stanno cambiando. Ci sono tre diverse categorie di futsal solo per le donne, 50 arbitri donna nella massima categoria e 100 tra tutte le divisioni”, è stato il suo messaggio di incoraggiamento verso le donne del proprio paese.

Foto Samira Zargari: Twitter 

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top