Futsal

Posti Popolari – Rimandare e non decidere

Partite rimandate, decisioni rimandate.
Viaggia così il futsal nostrano, tra commissari che lasciano le decisioni al popolo come Pilato con Barabba e Gesù. Per citare una frase di Morgan a me cara: “il pubblico non ha mai ragione, perché tra Barabba e Gesù, scelsero Barabba”.
In un impeto di democrazia il Commissario, chiede alle squadre di A2 se vogliono proseguire con la stagione, per poi dire loro che però devono recuperare le partite non disputate. Le squadre contrarie a proseguire, sono le stesse che devono recuperare le partite.
Di fatto non ci si ferma mai davvero.

In questo marasma di partite non disputate, mi sono chiesto quali siano le meccaniche necessarie a ottenere il rinvio di un’incontro.
Ho chiamato chi poteva offrirmi una risposta sulle norme. Ho scoperto che basta una semplice mail, non una PEC, una semplice email. Non devo nemmeno fornire documentazione che attesti la veridicità delle mie affermazioni. Posso asserire che mio cugino Vincenzo, My Cousin Vinny e anche un po’ Rudy Giuliani, sia passato nella stessa realtà quantica di un probabile sospetto Covid-19. Successivamente questo soggetto,  sia passato vicino ad un mio giocatore e ottenere il rinvio della partita.
Così è facile.
Se volessi evitare quelle partite più ostiche per la mia squadra.
In attesa di un probabile rinforzo a Dicembre, uno che potrebbe avere il nome di una città della Florida.
Non è detto che poi quelle partite le vinca ma è meglio che affrontarle così, senza apparente speranza.

Wikimedia Commons

S’avvicina il Preliminary Round della Uefa Futsal Champions League.
Il Pesaro di Colini affronterà il KMF Titograd che non sembra sulla carta, essere avversario irresistibile.
Quando in campionato però, per battere il Padova, devi attendere un rigore dei secondi finali, allora forse qualche perplessità sulla resa immanente della compagine marchigiana, è giusto manifestarla.
Ieri sera, una squadra assemblata con una frazione del costo di quella del presidente Pizza, pareggiava con i detentori dello scudetto a poco più di un minuto dalla fine.
Sarebbe giusto iniziare a porre l’accento su quei dirigenti, allenatori, capaci di estrarre valore da una rosa sulla carta inferiore.
Ricordo che l’Uomo dell’Alto Castello mi suggerì una riflessione: “Il Pesaro è costruito per non perdere”, i pareggi in campionato certamente dimostrano questa tesi.
Peccato che probabilmente, questa è una squadra costruita per abbattersi come un tifone sul campionato.
Arriverà in fondo alle competizioni alla sua portata, non ci sono dubbi, a Pesaro però forse bisognerebbe interrogarsi se poi la resa sportiva sia comparabile a quella economica.

Domenica di grandi scontri in Serie A Femminile, di storie che s’incontrano, di suggestioni che si scontrano.
Falconara – Kick Off, da seguire non limitandosi a quello che accade sul campo.
Sarà importante prestare attenzione a quello che accade intorno al campo.
La squadra milanese è reduce dal 2-5 subito in casa da un Montesilvano che in questo momento gode di una stato di forma superiore, alle dirette concorrenti al titolo.
Il Città di Falconara, ha messo il “musetto avanti” come direbbe Massimiliano Allegri, nelle partite fino a qui disputate affidandosi allo strapotere fisico di Rafaela “Pato” Dal’Maz.
Due squadre che devono dimostrare qualcosa a loro stesse, scenderanno in campo al Pala Badiali.
Incrocio anche di ex. S’è sviluppata una migrazione importante sull’asse autostradale che porta da San Donato Milanese a Falconara.
Filosofie di gioco e scontri di gioco.
Da casa, mettevi comodi in poltrona, lasciate il vostro smartphone da parte, provateci.

Oggi andrà in scena Real Statte – Lazio. Potrò osservala solo da lontano.
Le biancocelesti prive ancora per motivi burocratici del suo condottiero in panchina, scendono in campo a Montemesola.
Su quel campo non ti regala niente nessuno.
Curioso di seguire la risposta emotiva delle ragazze della Lazio dopo la batosta subita in casa dal Montesilvano. Non tanto per i contorni del punteggio, molto pesante.
Affrontare una squadra, lo Statte, che solo sette giorni fa ha subito una sconfitta negli istanti finali è una sfida nella sfida.
Le ragazze di mister Marzella hanno la struttura tecnica per imporre sul campo la loro fantasia.

Queste le mie note sparse in attesa dell’ennesima domenica di pandemia. Sarò “on the road”, con il resto di AGS, per seguire insieme a voi questa stagione di futsal.
Unica nelle sue difficoltà, nelle sue stranezze.
Unica soprattutto, per le sue protagoniste.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top