Caffè Corretto

Il calendario della Serie A – Caffè Corretto S01E34

Il bar è semipieno, la cameriera è la sorella di Marco e non c’è quella con i tatuaggi a caso e il risvoltino, non so nemmeno come si chiama ma questo è un dettaglio trascurabile.
Ho davanti a me il calendario della Serie A femminile di futsal per la stagione 2020-2021, la prima post covid oppure la prima con il covid, vedremo cosa accadrà nel futuro.
Cerco di scovare storie da raccontare dentro ad un elenco di partite, un asettico indice di gare da disputare, senza orario ma con una data.
Dieci squadre al via, otto vanno ai playoff. Quest’anno posizionarsi al terzultimo posto garantirà l’accesso alla postseason. Quindi potete anche non fare quasi mai risultato e strillare sui social: “storica qualificazione ai playoff”. Forse è un po’ triste come obiettivo stagionale.
Pensato alla Final Eight di Coppa Italia, ci saranno tutte le squadre tranne due, “final” nel senso di “final rumble?”. Storiche qualificazioni che non si negano a nessuno.
Torniamo alla stagione regolare, regular season.
Prime quattro giornate interlocutorie, le probabili candidate al titolo di sempre: Kick Off, Real Statte e Montesilvano giocano tutto sommato incontri abbordabili contro neopromosse o squadre di seconda fascia. Il Falconara rinforzato da due arrivi eccellenti sarà probabilmente la quarta forza del campionato e quindi una di quelle squadre candidate a giocare la prima in casa nei quarti di finale scudetto.

L’implosione di Salinis e Florentia ha liberato molto talento che si è accasato in giro per la penisola, due al Montesilvano che si aggiudica probabilmente la migliore giocatrice italiana e una tra le brasiliane più talentuose della scuola Chapeco. Grazie Eder. Terzo cambio in panchina negli ultimi tre anni per le abruzzesi, che continuano a vincere a prescindere da chi si siede in panchina o in tribuna. Fanno così le grandi squadre che dovrebbero però imparare a raccontarsi, farsi conoscere per non restare confinate negli angusti confini delle amicizie parenterali.
L’immensa Taty si sistema un po’ più a nord lungo le sponde dell’Adriatico insieme al talento fisico di Marta, certo non c’è più la “regina” Sofia ma di questo proverò a farmene una ragione. Falconara è sempre piena di storie da scoprire, di dubbi da dissipare come ad esempio il perché del colore dei capelli di Ferrara che la fa somigliare tragicamente a Goku supersayan.
Kick Off che cambia poco e quindi non cambia molto. Spero che quest’anno Vanin non abbia le maglie da gioco limitate nella quantità, così faccio in tempo a prenotarne una per Marco che è anche quello che spesso gli scatta le foto e l’ha comprata per la sua squadra nella AGS Volta League. Pronti via e la squadra di San Donato Milanese alla quarta giornata ospita il Montesilvano mentre a Statte, che si trova vicino Taranto per quelli che la geografia è solo Google Maps, arriva ospite il Falconara.
Peccato non sia stato possibile studiare un calendario dove gli scontri tra “power house” o supposte tali non si giochino nello stesso turno di campionato. Spero sarà possibile differirne almeno gli orari così da permettere ai 150 (centicinquanta) appassionati spettatori di femminile di non dividersi tra due partite, diminuendo così anche la resa economica dello sforzo di trasmetterle in diretta.
Cento cinquanta spettatori reali, non quelli da tre secondi di Facebook, meritano attenzione se si ha l’ambizione di creare un mercato intorno al prodotto futsal.
Un mercato che non sia composto da squadre lavanderia o da lavanderie e basta. Perché se i fallimenti di Palermo, Napoli, Fiorentina, Parma e Bari (due volte di fila) costituiscono un endemico problema del sistema calcio professionistico, un sistema a conduzione latifondista e familiare come quello del futsal si può permettere più fallimenti e sopravvivere a sé stesso, restando dilettante non solo negli atleti.
C’è sempre la Lazio, che mi perdoneranno gli appassionati se non metto SS davanti al nome che suona davvero male a pronunciarlo, con la quale fare i conti. Più che negli anni passati, lo scudetto passerà dalla tensostruttura in riva al Tevere, perché alla fine la squadra di Mister Chilelli arriva almeno a una finale di Coppa o non troppo lontana da li. Squadra sempre molto giovane quella biancoceleste tanto da far sembrare vecchie Barca e Grieco che non lo sono. Sono curioso di vedere Balardin in un contesto più competitivo, di rivedere Valentina Siclari calcare il parquet e in generale di veder dove possono arrivare davvero le biancocelesti. Vorrei scoprire anche il perché dei tatuaggi di Vanelli ma per questo spero di avere tempo durante la stagione.
Cagliari orfano di molto talento, riparte dalle sue certezze ed è li che riabbraccia giocatrici vecchie e nuove, come Tai, nella sua complicata storia di vita c’è più del giocatore che vediamo sul campo. Eccolo il Bisceglie di Susanna Nicoletti e almeno lei resta ancora un anno a farmi compagnia, insieme a tutto il gruppetto di squadre che si batteranno per ricavarsi un posto al sole ma dovranno faticare meno del solito.
Una trasferta fiorentina potrebbe essere d’obbligo, perché se Giulia urla dalla panchina in diretta SkySport c’è Pamela che per la prima volta in tredici anni non parte per vincere il titolo, tempo per il suo corso a Coverciano.
Ho perso tante storie da raccontare.

Non troverò più Maite seduta in panchina a riprendere fiato con quello sguardo intenso, la parlantina svelta e le parole taglienti. Mi mancherà e lei non sa nemmeno quanto.
C’è chi è andato a portare la sua storia in un villaggio di pescatori sperduto lungo la costa atlantica della Spagna, chi è tornata a casa in Portogallo e chi invece resta qui ma in silenzio e non danneggia solo sé stessa ma anche la storia dello sport che dice di amare.
Ottobre sembra lontano ed è invece vicinissimo, come la Cina patria ormai degli eSport.
Odio i restart, perché se devo riavviare qualcosa non ha funzionato a dovere, preferisco studiare e riparare, ricostruire, già.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top