Futsal

Commissariamento Divisione Calcio a 5, la nota stampa degli ex consiglieri

sognare

Cari Presidenti, spettabili società, cari amici di Futsal, questa prima metà del 2020 è stata davvero molto dura, oltre alle vicende sportive, la nostra vita quotidiana è stata stravolta dal Covid 19, che ha portato perdite e tanti dolori.

Da diversi mesi le nostre abitudini sono cambiate, con riflessi spesso negativi sul nostro modo di operare e di affrontare la quotidianità.

Con queste premesse ed in questa situazione, abbiamo invocato per mesi, la convocazione dei Consigli Direttivi della Divisione calcio a 5, per riprendere o tentare di riprendere l’attività e programmare il futuro nella consapevolezza delle difficoltà del momento.

45 giorni fa, ci siamo trovati abbandonati dall’ex Presidente, in quel ormai noto 25 Maggio 2020 ha deciso di rassegnare le dimissioni, “è tempo di mettere questa esperienza nell’album dei ricordi” questa una delle sue citazioni di quel giorno.

Ebbene sin da subito, abbiamo chiesto di operare nel “RISPETTO” dei regolamenti, ed il Vicepresidente Vicario in maniera immediata ha chiesto verifiche contabili.

Con meno di 5 settimane a disposizione, abbiamo chiesto ed ottenuto collaborazione da parte della LND, abbiamo fatto riunioni fra di noi e con le società, c‘era poco tempo e molte cose da fare.

Si susseguivano Consigli Federali e Consigli di Lega che integravano a ritmi veloci decisioni e modifiche, per definire le risultanze della stagione 19/20 e per programmare la successiva.

In questo quadro abbiamo fatto “UNA SCELTA DI CAMPO”, niente personalismi, riportare al centro le società con confronti continui. Un unico obbiettivo “RINASCERE E RIPARTIRE”, tornare a giocare.

Abbiamo messo da parte il passato e abbiamo guardato al “FUTURO” abbiamo guardato al “FARE”.

Dopo 42 giorni, sono stati pubblicati 8 comunicati per chiudere la stagione scorsa e per far ripartire il 20/21.

MAI, prima del comunicato numero 1 erano state ascoltate in 4 riunioni 4 categorie Nazionali, ed in due giorni il Comunicato Unico Numero 1 è stato modificato per favorire le società.
MAI, una iscrizione era stata spalmata in 4 rate così differite nel tempo.
MAI vi era stata una diminuzione così forte dei costi di iscrizione dei campionati Nazionali, che come noto, hanno oneri ben diversi rispetto a quelli regionali o provinciali.

Poteva essere fatto di più? Poteva essere fatto meglio?

La risposta è “SI”, ma quello che è stato fatto è stato fatto dalle donne e dagli uomini del calcio a 5.

Dopo quanto successo negli ultimi mesi, abbiamo fatto gruppo e abbiamo portato avanti i desiderata delle società, per intenderci e per parlare chiaro meno fotografie personali, più sconti, facilitazioni e contributi.

Noi diciamo “GRAZIE” alla LND, diciamo “GRAZIE” alle società, noi diciamo “GRAZIE” ai presidenti, noi diciamo “ GRAZIE” agli amici di futsal, diciamo “ GRAZIE”  agli amici Delegati Assembleari e Delegato al Femminile (i primi rimangono in carica), diciamo “ GRAZIE”  a tutti, scusateci se dimentichiamo qualcuno, abbiamo operato in autonomia per circa una quarantina di giorni e abbiamo fatto quanto nelle nostre possibilità.

La Decisione di ieri del Direttivo della LND, che pochi minuti prima dell’inizio della riunione ha modificato l’ordine del giorno, ci ha sicuramente sorpreso per le modalità ed i tempi.

Noi siamo uomini di regole, non leggerete “MAI” sui nostri comunicati stampa qualcosa contro, ma sempre qualcosa a “FAVORE” delle regole.

Nessuna polemica, nessun appunto, niente di niente, abbiamo un Comunicato Stampa ed un Comunicato Ufficiale LND datati 07/07/2020 che ci informano del Commissariamento della LND, prendiamo atto.

Ad ognuno le proprie responsabilità, ad ognuno i propri impegni, registriamo che la governance nata il 25 Maggio 2020, viene fermata 44 giorni dopo l’insediamento, per addebiti afferenti a periodi precedenti, quando il Rappresentante Legale era un’altra persona.

Periodo precedente per il quale abbiamo chiesto subito immediata verifica e controllo. Eventualmente per altre considerazioni e/o situazioni ci sono le opportune sedi.

Il nostro unico interesse era ed è l’interesse del calcio a 5 italiano, la nostra disciplina deve ripartire, nella più ampia armonia e condivisione possibile, il presente ed il futuro lo decideranno le società di calcio a 5 attraverso i percorsi di democrazia e di rappresentanza stabiliti e garantiti dallo Statuto Federale FIGC:

–          autonomia organizzativa

–          organi direttivi di natura elettiva

–          autonomia di reperimento delle risorse

–          vincolo di destinazione

–          contributi

5 principi cardine (cinque non a caso) stabiliti dall’articolo 10 dello Statuto Federale della FIGC a cui i 5 (cinque non a caso) firmatari della presente si rimettono in ossequiosa osservanza.

 

W IL CALCIO A 5

GRAZIE A TUTTI

 

Gabriele Di Gianvito

Vittorio Zizzari

Andrea Farabini

Bernardo Lodispoto

Marco Calegari

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top