Estero

Il Futsi Atletico Navalcarnero rinuncia alla lotta per il titolo

Navalcarnero

Rischi per la salute e no alla formula dei playoff exprés: il Futsi Atletico Navalcarnero, per 5 volte campione nelle ultime 8 edizioni, rinuncia alla lotta per il titolo in Spagna. Nel comunicato tutte le ragioni che hanno portato il club a questa decisione.

“Con un sentimento di profondo tristezza, siamo qui a comunicare che il nostro club ha rinunciato alla partecipazione ai “playoff exprés” che decideranno la vittoria del titolo della Liga per la stagione 2019/20 della Prima Divisione, a causa dell’impossibilità di rispondere ai vari requisiti richiesti dalla RFEF.
In primo luogo, la data segnalata per la disputa delle partite, non ci permette la preparazione necessaria, così come indicato nel documento “Raccomandazioni per evitare i rischi per la salute nel ritorno alla competizione”, divulgato proprio dalla RFEF.
In secondo luogo, la nostra condizione di club non professionale, la situazione nella quale sviluppiamo la nostra attività e la condizione personale delle nostre giocatici non ci permetteranno di rispettare il protocollo richiesto dalle autorità sanitaria, per cui esporremmo ad ulteriori rischi la salute dei nostri membri del team, dei rivali, degli arbitri e dei familiari.
Terza ragione, le partite si svolgeranno a luglio, oltrepassando la data del 30 giugno che ufficializza la fine della stagione secondo l’articolo 187 del regolamento della RFEF, che stabilisce il termine delle condizioni contrattuali delle nostre giocatrici e la copertura assicurativa in caso di lesioni.
Da un alto ci sono i rischi per la salute (fattori extrasportivi), dall’altro non ci troviamo d’accordo con una formula exprés che va contro il principio di regolarità della Liga e e stravolge i suoi concetti più importanti come il fattore campo, introducendo la gara secca in campo neutro e relegando l’assegnazione del titolo ad una breve parentesi di gioco, dopo 4 mesi di inattività. Per tutto questo, ci riserviamo di agire per vie legali nelle sedi opportune.
Adesso ci sono solo amarezza e senso di impotenza, ma la tragedia della pandemia rende insignificanti le nostre ambizioni personali e ci obbliga ad essere responsabili. In bocca al lupo e salute a tutti”.

A competere rimarranno ora Burela, Ourense e Alcorcon.

Qui il link del comunicato della rinuncia

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top