AGS Volta League

AGS Volta League – tutti i movimenti di mercato

In ogni sessione di mercato che si rispetti sono le ultime ore quelle più convulse e sebbene molti degli affari importanti fossero già stati conclusi, a due ore dalla campanella di fine mercato, ecco che Diego Iessi fa esplodere il mercato.
Una vera bomba termonucleare anima la chat e riempie la mail del commissioner di lega.
Dopo aver annunciato la sua proposta per la giovane portoghese Moreira, rivela che a farle posto in rosa sarà Lucileia.
La numero 10 brasiliana, uno dei fiori all’occhiello della campagna acquisti del Trieste è libera di accasarsi altrove.
Si scatena l’inferno.
Luca Marcelli patron del Verona che per tutta la sessione aveva cercato un acquirente per Vanessa, decide di tagliare gli indugi e rescinde il contratto con Vanessa pensando di poter arrivare, con i crediti risparmiati, alla più esperta brasiliana in uscita da Trieste.
Lucileia è il pallino di molti allenatori della lega, nessuno si chiede perché Iessi l’abbia lasciata partire e in molti si lanciano in caccia dei suoi gol.
Molte squadre però hanno bisogno però di liberare spazio nel bilancio per poter partecipare ai rilanci che si stanno freneticamente susseguendo.
A sorpresa compare il Genova, che sembrava aver già concluso la sua campagna acquisti con la sostituzione di Nona e Siclari con Buzignani e Rebe. Il vulcanico presidente Pegolari stupisce tutti. Rescinde l’accordo con i suoi due ultimi acquisti rivelando che le visite mediche non erano ancora concluse e che ora il club aveva deciso di puntare su altri nomi.
Per recuperare liquidità Ersilia D’Incecco viene liberata dal suo contratto. Il bomber a sorpresa del Genova con le sue quattro reti può accasarsi in una nuova società.
In molti pensano che Pergolari punti ai gol di Vanessa che a Verona giocava troppo lontana dalla porta per essere decisiva, invece stupisce tutti e s’inserisce nella corsa a Lucileia.
Il Bologna capolista non ha bisogno di cambiare molto ma Santucci vede palesarsi una occasione che all’inizio sembra essere snobbata. Si libera di Talita Bianchi che bene aveva fatto con indosso la maglia del Bologna e manda la sua offerta per l’ex pallone d’oro brasiliano, Vanessa.
Diego Iessi però siede su una discreta cifra, tale da mettere fuori gioco qualsiasi concorrente. Alla fine rompe gli indugi e saluta Belam ringraziandola per quello che ha fatto per la squadra e spegne le velleità della concorrenza offrendo 125 credi per Vanessa.
Lucileia in viaggio verso Genova, Vanessa verso Trieste.
Il Verona si ritrova con il classico cerino in mano, ha perso il suo giocatore offensivo migliore, ha sacrificato Grieco. Resta poco tempo, Marcelli deve calmare la piazza che è già sotto la sede della società a manifestare il suo disappunto. Annuncia D’Incecco a 75 crediti.
Il Bologna, tagliato fuori dai giocatori più di grido, trova l’accordo con Guti, la spagnola non ha la velocità di Bianchi ma potrebbe garantire maggiore solidità difensiva alla squadra di Santucci.
Da poco è passata la mezzanotte.
Il prossimo turno di campionato offrirà l’occasione ai nostri allenatori di vantarsi per i loro acquisti oppure invocare gli dei del caos responsabili per la loro disfatta. Oppure più semplicemente potrebbero rammentare che ogni giocatore che acquistano ha abilità nelle due fasi di gioco, difensiva e offensiva.
Usare al meglio quel talento numerico è l’unica chiave per la vittoria.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top