Serie A

Le certezze di Lara Brugnoni e il pensiero per Nona

brugnoni

Prima giornata del girone di ritorno che offre al Città di Falconara la possibilità di accogliere in casa il Montesilvano Femminile. Quest’anno sfida di alta classifica.
Nonostante la defezione di Nona, le Citizens hanno tutta l’intenzione di ribaltare il risultato del match di andata, quando furono le abruzzesi ad avere la meglio tra le mura amiche del PalaRigopiano.
A fare da cornice a quello che sarà sicuramente un grande spettacolo. c’è il PalaBadiali e a farci da cicerone in questo teatro del futsal marchigiano abbiamo chiamato Lara Brugnoni: “Si torna finalmente in campo e lo facciamo subito con una sfida impegnativa ma affascinante. Non possiamo fare paragoni con la gara di andata, giocata a settembre, perché da allora abbiamo lavorato molto trovando affiatamento e condizione. Siamo ben consapevoli dei nostri mezzi e di quanto di buono abbiamo fatto finora. Per iniziare bene l’anno e divertire i tifosi che affolleranno come sempre gli spalti del PalaBadiali, servirà continuare sulla striscia positiva intrapresa prima della sosta natalizia, che ci ha visto in vantaggio fino all ultimo su un quotato Real Statte. Ripartiamo da lì. Curando ancora di più ogni dettaglio.La lunga pausa natalizia ci ha dato modo di ricaricare bene le batterie e farci trovare pronte a questa settimana di fuoco, alla quale, sono certa che risponderemo, presenti!”

Ripartire dalle certezze acquisite e dai buoni risultati ottenuti quindi il segreto della numero 22 per affrontare al meglio il prosieguo della stagione. Una stagione caratterizzata dall’avvio di un progetto ambizioso, concretizzatosi con la costruzione di una rosa rinforzata nel numero e nei valori tecnici, condizione che alimenta il calore della gente e le aspettative di vittoria in ogni competizione. Cosciente di questo, Lara analizza la prima parte della stagione convinta che: “Il girone d’andata è sempre un girone a se, complici gli innesti che ogni anno ogni squadra porta a termine ed il tempo necessario per amalgamarsi in campo. Per quel che mi riguarda, arrivare a Falconara assieme ad un gruppo di compagne di squadra provenienti da Milano, ha reso il passaggio più semplice ma un cambiamento è pur sempre un cambiamento. Abbiamo avuto bisogno di tempo per conoscerci e per trovare la giusta sintonia. Se confrontassimo le prime partite con quest’ultime lo vedremmo chiaramente. Ma stato sicuramente un girone di andata positivo: siamo teste di serie in Final Eight, un traguardo storico ed importante per questa Società ed una coppa che giocheremo anche per Nona: una giocatrice e persona di un altro pianeta alla quale va il mio più sincero augurio ed un grandissimo in bocca al lupo.

Come Nona, Guti e Angelica Dibiase, Sofia Vieira, Lara Brugnoni ha smesso la casacca della Kick Off per indossare la maglia del Città di Falconara, al termine di una stagione milanese nella quale non aveva trovato gli stimoli giusti per poter continuare: “Preferisco guardare al presente ed al prossimo futuro. La Kick off è stata un capitolo della mia vita ormai concluso, con i suoi pregi che anche ci sono stati e i suoi difetti. Ho sempre sostenuto che Falconara sarebbe stata la scelta giusta al momento giusto. Lo pensavo quest’estate e continuo a pensarlo ad oggi. Gli stimoli non si trovano certo a comando, ma chi non si sentirebbe pungolata in una realtà che sente sua e con una squadra di questo calibro? Sono automatici.”.

Sollecitazioni positive che arrivano anche dal raggiungimento di un traguardo importante come la laurea, un passo verso la realizzazione di un progetto di vita nel quale anche il futsal gioca il suo ruolo: “Per realizzarsi nella professione per la quale ho conseguito una laurea, serve tempo, costanza e tanto praticantato. La serie A assorbe molto tempo esclusivamente dedicato alla pratica di questa disciplina sportiva, coordinare tutti gli impegni non è affatto semplice. Certo, a trent’anni, forse, converrebbe guardarsi bene attorno ma alla fine comunque raggiungere Renzo Piano non è cosa semplice. ” Anche con tutto il tempo del mondo.

 

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top