Caffè Corretto

Caffè Corretto S01E16

Riparte la stagione, riparte la panda a metano e i chilometri da macinare.
La strada sembra uguale ma non lo è. Cambiano i suoni, le parole, aumentano i silenzi e quello che vorrei dire si perde in un limbo, perché provo a spiegare ma dev’esserci qualcuno disposto ad ascoltare.
Non è una questione di casualità, ma di esercizio, di lavoro, di preparazione e di conoscenza.
C’è l’errore tecnico, quello tattico e quelli abbastanza cinici e esperti da riuscire ad approfittare di entrambi.
Il Verona di Bagnoli, aveva Garella in porta, Tricella davanti a due mediani con i piedi di ghisa, Volpati e Briegel, un attaccante veloce e uno di peso che la buttava in porta non importa come. “Nanu” Galderisi e Elkjer. Pensate davvero che il calcio, il futsal sia davvero così complicato? Si, qualcuno allora può spiegarmi tutti i titoli di Colini?

Aggiorno i “ratings” della Volta League, certi errori si pagano, altri no e qualche numero va messo a registro. Perché le partite dal vivo non sono come quelle viste in “tv”. Si esiste ancora la tv, come esistono quelli che non si sono rassegnati all’idea che su youtube si possa trasmettere in diretta e non sia il contenitore dei tutorial.
Provate a fare a gara di visibilità, parola tanta cara all’establishment, sul tubo con i tutorial di nails&makeup e poi raccontatemi come è andata. Che Cicciogamer86 vi maledica.
Vedete, non è per fare il bullo, ma io so che è cicciogamer e voi no, questo è un fatto. Per questo non potete analizzare un problema se non ne avete gli strumenti cognitivi.
Fine parte maestrina.

Sarà a causa del bar dove vado ora che non ha il wifi, dove i vecchi litigano per il giornale dopo essersi fatti 5 campari e 4 sambuca alle 9 del mattino. Uno di questi ha perfino provato a sbirciare mentre leggevo il mio di giornale sul tablet.
Ho anche sonno, c’erano i Divisional ieri sera della NFL, in pratica erano rimaste quattro squadre in corsa per due posti al Superbowl.
A provare ad aggiudicarsi il Lombardi Trophy ci saranno i Kansas City Chief, che dopo la mossa Kansas City mi fanno pensare sempre all’ASRom(a), che arrivano in finale dopo cinquant’anni dall’ultima apparizione. Occuperanno l’altra metà del campo i San Francisco 49ers. Rimarrò deluso lo so, come l’ultima volta otto anni fa, ma questa è una considerazione da tifoso. Cosa lega la partita tra i 49ers e i Packers a Falconara vs Montesilvano?
In una lega, quella della NFL “happy pass league”, si è fatto in modo di favorire i passaggi, i punteggi alti. La squadra di San Francisco ha passato la palla otto volte in tre ore di partita, in un ora di football effettivo. Si sono accorti che gli avversari non riuscivano a fermare il loro gioco di corsa ed hanno continuato ad usarlo, a costo di diventare noiosi, brutti e prevedibili. Per mantenere a distanza l’avversario si sono ancorati alla loro difesa, affidandogli il compito di distruggere tecnicamente e tatticamente l’attacco che occupava lo spazio di fronte a loro.

Bagnoli, qualcuno ha detto pragmatismo? Sfrutti i punti deboli del tuo avversario e minimizzi i tuoi errori, finisce poi che a fine stagione alzi anche il trofeo.
Bagni dei palazzetti che odorano di indumenti puliti, spogliatoi che odorano di canfora e lacrime.
Il viaggio al ritroso, nel tempo e nello spazio. Il viadotto che traballa e a non pensarci è facile più a dirsi che a farsi, la musica che suona in testa a qualcuno e nelle orecchie di altri. Il gatto bianco, i vecchi muri con i ricordi da scrostare per dipingerne di nuovi. Gli scarpini, i led luminosi, la notte che odora di risacca e luci gialle.
Ci sono donne che hanno paura di essere punite per un velo, anche se sono le migliori in quello che fanno, per una religione che le opprime senza liberarle, per un libro che può essere interpretato come altri, da altri e per altri.

Donne libere di essere intelligentissime, bravissime e anche bellissime, così e in quest’ordine.
Donne che vincono e piangono, perdono e piangono. Donne che piangono e non sempre riusciamo, noi uomini, a capire perché.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top