Serie C

Zacchei loda il Loreto Aprutino: “Un gruppo che stimo tanto”

Zacchei

40’ di macchina per raggiungere il campo di Loreto, fare un’ora e 30’ di allenamento e poi tornare a Notaresco. Tutte le volte che può, lavoro permettendo. Antonella Zacchei è tra tutte la giocatrice che macina più chilometri, ma il pivot affronta tutto a cuor leggero. Di solito viaggia per svago, dopo un anno di servizio come chef presso un noto ristorante del teramano. Singapore, Bali e Kenya, “la mia esperienza più bella”: poi, quando ha ricaricato le pile, torna alle passioni di sempre.
“Quella per la cucina viene da mia nonna, che sin da quando ero piccola mi ha insegnato tutte le tradizioni della zona. Ho iniziato come cameriera, poi lavapiatti e ora faccio quello per cui ho studiato e che mi piace davvero. Il calcio a 5? Mio fratello non sa neanche come sia fatto un pallone – sorride – non saprei dirti perché ho iniziato”.
E qui entra in gioco Troccoli e il suo fiuto da talent scout.
“Ero ad un corso di addestramento per cani perché il mio beagle Blackie combinava un sacco di guai e mi sono sentita chiedere: “Tu giochi a calcio?”. All’inizio ho negato perché sapevo come sarebbe andata a finire, ma – scherza – con Antonella non si scappa e qualche giorno dopo ero alla River Chieti. A 22 anni ero la più piccola del gruppo, oggi – invece – sono una delle più grandi del Loreto”.
Venerdì scorso il primo sigillo nella seconda gara disputata con la nuova maglia.
“Purtroppo spesso sono costretta a mancare, ma per quel che posso cerco di dare il mio contributo. Il gol è per tutto il gruppo perché la cosa più bella che il futsal mi ha regalato è stata farmi conoscere persone che stimo molto, e non solo in campo: cito Desia Verzilli, la mia “socia” Troccoli, mister Fracchiolla e “Toro” Di Fazio, una giocatrice con una grinta incredibile che vorrei rivedere in ognuna di noi. Ma anche le più giovani: nonostante la differenza di età, mi trovo molto bene con tutte”.
E dopo la dedica, si torna a pensare al campionato e alla trasferta in casa dello Sporting Gran Sasso.
“Sgambetto alla vice-capolista? Io ci credo. Abbiamo il potenziale per lottare con tutte e fare un buon percorso, ma oltre all’energia e alla determinazione di Toro, servirà anche tanta concentrazione”.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top