Giovanili

Serie A e giovanili insieme: così il futuro è più roseo

MFC

Grandi e piccole sempre più vicine, perché è con l’esempio diretto che si cresce. Un mese fa, il Futsal Femminile Cagliari aveva riservato parte dell’allenamento alle baby atlete della Mush Mediterranea che avevano avuto la possibilità di parlare con Cuccu e compagne di sacrifici e sogni, e anche di calciare qualche calcio di rigore. Poi è stata la Nazionale ad avere l’idea di un raduno congiunto tra prima squadra e Under 19, mischiando talenti di tutte le età e di tutte categorie, dalla A alla C. Ed ora, anche la Kick Off lancia l’iniziativa “Be Brave natalizio”, organizzando due ore di allenamento in cui le bimbe del settore giovanile sandonatese affiancheranno le all blacks, in primis Arianna Pomposelli, ideatrice del progetto sportivo che si sta muovendo per l’Italia sgretolando il muro delle discriminazioni di genere.
Tre diverse situazioni di promozione e diffusione del futsal che lanciano un messaggio diretto alle più piccine: vedo con i miei occhi che ciò che sogno può davvero diventare realtà, allora sognerò ancora più forte, mi impegnerò di più. Ma anche tre situazioni che palesano l’impellente bisogno di rifondazione partendo proprio dal nostro tesoro più prezioso: le basi. E quindi quei vivai, sempre più svuotati da sport considerati “maggiori”, eppure ancora lì a chiedere uno spazio che vada oltre le 6 giornate di un campionato nazionale che conta appena due anni di vita. Il presente c’è, ma il futuro va coltivato. Insieme, è un buon modo per farlo.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top