Serie A2

Roberta Fatiguso: “Domenica ci divertiremo” parola di ex

fatiguso

Campionato più che positivo per il Mofetta Femminile che, contro il Nuceria inanella l’ottava vittoria consecutiva e ribadisce il ruolo di protagonista nel girone D del campionato nazionale di Serie A2. Dominio biancoverde in casa delle campane: “Sin dall’inizio della partita abbiamo imposto il nostro gioco così da riuscire a portare subito l’inerzia dell’incontro dalla nostra parte” commenta così Roberta Fatiguso. Un nono turno di campionato nel quale il Futsal Molfetta ha colto l’occasione per mettere in cascina i tre punti e per provare diverse situazioni di gioco: “Grazie al nostro giro-palla efficace abbiamo potuto provare svariate evoluzioni e diversi schemi. Ma, a dispetto di questo, devo dare merito al Nuceria poiché non ha mai perso la sua tenacia e si è fatta trovare pronta a sfruttare i nostri momenti di distrazione“.

Sono solo 3 i punti che separano le pugliesi dal Fasano in vetta alla classifica, l’unica squadra capace di fermare le biancorosse: “La testa della classifica è molto corta, il Fasano è davanti con tre punti di vantaggio, seguito da noi e dal Lamezia, avversario proprio della Dona Five nella prossima giornata di campionato. A parte il passo falso in casa fasanese, il nostro cammino fin qui è stato convincente“.
Un bilancio più che positivo, che da slancio verso gli obiettivi che la squadra di mister Iessi si è prefissata di raggiungere: “Il nostro obiettivo è la continuità e il miglioramento delle statistiche, soprattutto per quel che riguarda i gol segnati prestando sempre attenzione alla costruzione e all’esecuzione. Questo primo bilancio stagionale non è però sterile e fine a se stesso. Vogliamo infatti iniziare il girone di ritorno con un nuovo approccio perché sono sicura – commenta Roberta – che ogni squadra vorrà dire la sua. Dovremo lottare con ancora più convinzione per i tre punti“.

L’appagamento non è di certo lo stato mentale di un Molfetta che vuole continuare a dire la sua grazie alle sue certezze tecniche e tattiche: “Tra tutti i punti forti che si consolidano di partita in partita, sicuramente ci sono il gruppo e la motivazione, entrambi fondamentali per mettere a disposizione della squadra le peculiarità di ognuna. Partendo da questi punti di forza, possiamo proiettarci a lavorare lì dove abbiamo ancora qualche incertezza, soprattutto sul piano del gioco poiché con i nuovi innesti la coesione si è leggermente allentata. L’espressione dell’identità tattica molfettese e l’amalgama hanno bisogno di tempo per trovare la giusta formula funzionale ai nostri scopi. Sono sicura che – continua la numero 5 – se continuiamo seguendo questa strada potremo puntare veramente a ciò che noi tutti auspichiamo.

Siamo nella zona Coppa e vogliamo arrivare più preparate possibile: vogliamo metterci alla prova a livello nazionale, giocare e divertirci conoscendo altre realtà.
Gli obiettivi personali sono radicalmente intrecciati con quelli del gruppo e della società. Primo tra tutti una crescita personale continua per poter apportare un valore aggiunto sempre maggiore alla squadra“.

Le individualità vengono così messe al servizio del collettivo, abilmente dirette e gestite da mister Diego Iessi: “La figura del mister è come quella di un direttore di orchestra. E’ fondamentale perché è capace di armonizzare i vari suoni prodotti dai vari strumenti. Il suo è un ruolo molto complesso che lui interpreta al meglio, con la giusta dose di preparazione, ambizione e amore per la squadra, è capace di portare tutte noi a fare quel salto di qualità che auspichiamo“.

Quella del decimo turno di campionato, per Roberta, rappresenta la classica gara dell’ex: “Da ex Città di Taranto, posso affermare con certezza assoluta che lotteranno come degli spartani, come ama dire il mio caro amico e mister del Città di Taranto Vito Liotino. Ci aspetta sicuramente una bella gara e ci sono tutti gli elementi che daranno vita ad una partita divertente, una di quelle in cui bisogna guadagnare ogni centimetro di campo, ricca di giocate da entrambe le parti.

 

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top