Serie A

Sofia Luciani, il sogno nel cassetto: “Una under 9 al PalaBadiali”

luciani

Trasferta amara per il Città di Falconara quella in terra pugliese: le Campionesse d’Italia riescono ad imporre il fattore campo lasciando l’amaro in bocca alle citizens. Un’esperienza di cui fare tesoro secondo capitan Luciani: “La partita di domenica è stata molto importante per noi perché ci ha mostrato che abbiamo ancora molto lavoro davanti per raggiungere alti livelli in questo sport. Siamo state brave a recuperare lo svantaggio ma subito siamo andate sotto concedendo il gol con una grave ingenuità. Nel finale abbiamo avuto una grande occasione per pareggiare i conti che però è finita stampata sulla traversa. Ma al di là del risultato, questa partita ha palesato la necessità di fare ancora un passo importante come squadra se vogliamo competere per un titolo in questa stagione. Sicuramente in questa fase gli errori possono essere considerati un mezzo per migliorarsi e forse anche la sconfitta può diventare uno strumento per analizzare con molta attenzione gli aspetti che non vanno. Il nostro scopo deve essere quello di arrivare poi alla fase finale della stagione più consapevoli. Inoltre, questa settimana, è arrivata Sofia Viera e sono sicura che con la sua grande esperienza e le indubbie qualità tecniche, ci aiuterà moltissimo.

Il prossimo turno di campionato vedrà impegnato il Città di Falconara ancora in Puglia, una trasferta che le vedrà opposte questa volta alle nerazzurre del Bisceglie Femminile, squadra quartultima in classifica, un bottino di punti che ammonta alla metà esatta di quelli incassati dalle marchigiane. “Il Bisceglie è una squadra che ha ottimi elementi, è rapida e pericolosa in contropiede. Non dobbiamo guardare alla classifica perché sarebbe solamente un elemento di distrazione. Dobbiamo rimanere concentrate. Questa è una partita che non possiamo assolutamente sbagliare.

luciani

Un capitano risoluto ma lontano dalle luci della ribalta sportiva: “Si è vero sono una persona silenziosa ma è anche vero che dipende dalla situazione e dal grado di affinità che ho con le persone. Sicuramente mi definisco una persona concreta, che bada al sodo. Il ruolo di capitano non lo interpreto in nessun modo particolare, sono semplicemente me stessa e poi fare il capitano di questa squadra è facilissimo perché questa squadra è fatta di persone eccezionali. Ci sono giocatrici con mezzi tecnici impressionanti, nonostante questo non ci sono personalismi, tutte le qualità che abbiamo le mettiamo a disposizione delle nostre compagne, per cui, ci si può solo divertire.

Falconara e il Città di Falconara diventano così l’ambiente ideale per poter sognare in grande: “Il mio desiderio per questa stagione, o comunque prima o poi, è quello di vincere un titolo con questa squadra. Non è la vittoria in se per sé che è così importante, non sono ossessionata dai titoli. E’ il grandissimo significato che avrebbe questa vittoria a farmela desiderare. Sarebbe il coronamento di un percorso che dura da anni: il lavoro, gli sforzi, i sacrifici e la crescita che ha fatto questa società, cercando sempre di raggiungere il gradino successivo, per puntare più in alto. Prima o poi sono sicura che tutto questo lavoro verrà ripagato. Siamo partiti facendo 3 allenamenti serali, siamo arrivati oggi a fare 7 allenamenti di cui 3 allenamenti mattutini solo con il preparatore atletico, ad avere un fisioterapista a disposizione sempre, ad analizzare i video delle altre squadre, a lavorare da professioniste anche se in realtà non lo siamo. Io ho partecipato a questo percorso di crescita fin quasi dall’inizio. Sono molto orgogliosa di questo e ora voglio portare a casa un risultato, di quelli che si possono tenere in bacheca. Un altro desiderio sarebbe quello di riempire per intero il Pala Badiali, riuscire a coinvolgere, appassionare e far conoscere a questa città la nostra realtà, sempre di più. Infine il mio desiderio più grande è quello di vedere un under 9 femminile che si allena in questo parquet perché significherebbe che tutto quello che abbiamo fatto è arrivato alla base della piramide.

sponsor falconara

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top