Serie A

Renata Adamatti: “La squadra è il nostro valore aggiunto”

renata

Grazie alla vittoria sul Noci, l’Italcave Real Statte riconquista la vetta della classifica nella nona giornata di campionato.
Una corsa, quella allo scudetto 2019/2020, che vede tante squadre fronteggiarsi gomito a gomito in virtù di un livello tecnico generalmente incrementato rispetto alla passata stagione.
Questo campionato si sta dimostrando all’altezza delle aspettative di inizio stagione“. Commenta così questi primi mesi di gare Renata Adamatti, pivot italo-brasiliano che con la sua tecnica individuale ha rinforzato la rosa dell’Italcave Real Statte in estate.
Tante sono le squadre che si equivalgono a livello tecnico-tattico e questo, oltre ad offrire una competizione molto divertente, la rende anche difficile e stimolante da affrontare. Per questo motivo non possiamo permetterci di abbassare il ritmo, dobbiamo continuare a giocare concentrate e convinte perché tutti vogliono conquistare la vetta“.

L’arrivo dell’asso brasiliano è stata una robusta iniezione di fiducia che ha consolidato il già vivace e appassionato ambiente rossoblu, Renata però non sente la pressione di dover fare la differenza: “Sono arrivata a Statte con l’unico intento di fare bene per aiutare la squadra a vincere. Per questo motivo non voglio mettermi nessuna pressione, perché giocando tranquilla riesco ad esprimere le mie qualità con più naturalezza“. Per questo, non vuole sentir parlare di se stessa come di un fenomeno, termine con il quale viene spesso indicata proprio la stella Renatinha: “Non mi considero un fenomeno. Sono una giocatrice che ha fatto della dedizione, la sua caratteristica. Lavoro molto per fare sempre di più e sempre meglio. Il segreto è non stare mai fermi, muoversi sempre, allenarsi costantemente. Le giocate personali arrivano solo quando si gioca di squadra“.

Domenica lo Statte è chiamato ad affrontare la Lazio di Vanessa, un’altra giocatrice che non ha bisogno di presentazioni: “Vanessa è una giocatrice alla quale bisogna fare sempre molta attenzione.” Ma non bisogna guardare alle bianco celesti come fossero solo Vanessa: “È vero, Vanessa ha tante qualità, ma la Lazio è una squadra generalmente ben costruita e molto forte e ha un’arma tattica potente e efficace come il portiere di movimento. Come lo giocano loro non lo gioca nessuno in Italia e a questo aspetto dobbiamo prestare moltissima attenzione.

Come si prepara quindi una partita come quella che attende le pugliesi nella decima giornata di campionato?
Il nostro punto forte è la squadra -taglia corto Renata- è su questo che dobbiamo far leva. Giocare come sappiamo, insieme e con la grinta che ci caratterizza“.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top