Serie A

Montesilvano, Claudia Antonaci: “Con lo Statte derby del cuore”

Da due settimane ricopre il ruolo di portiere titolare del Montesilvano e lo fa con ottimi risultati. Eccola lì, Claudia Antonaci, pronta a chiudere le incursioni di Real Grisignano e Futsal Florentia, cercando di mantenere lo stesso elevatissimo rendimento di Ana Sestari, fermata da un infortunio proprio nel momento in cui il calendario inizia a farsi più complicato.
“A fine partita corro sempre ad abbracciarla o – se siamo in trasferta – le mando un cuoricino azzurro per farle capire che è andato tutto bene. Non poter giocare la rende triste, ma io cerco di alleviare il suo dolore mettendoci tanto impegno, proprio come avrebbe fatto lei: è una grande responsabilità sostituire quello che per me è uno dei migliori portieri del mondo”.
Le ha inviato un cuoricino azzurro anche da Firenze, dove le adriatiche – non senza fatica – hanno inanellato la sesta vittoria consecutiva.
“E’ stata davvero dura, soprattutto nel secondo tempo in cui in 3’ hanno riaperto la gara. Fortunatamente abbiamo risposto con altri due bei gol e abbiamo messo al sicuro il risultato. La mia prestazione? Sono contenta di come sto giocando, ma non voglio ripetere l’errore commesso l’anno scorso quando ho giocato bene alcune partite (guadagnandosi anche l’azzurro, n.d.c.) e, senza neanche accorgermene, ho cominciato a pensare di essere arrivate. In questo sport non si arriva mai e adesso voglio lavorare ancora di più per dare continuità e senza mai esagerare”.
Una Antonaci davvero più matura quella che si prepara al derby del cuore contro l’altra capolista, l’Italcave Real Statte.
“E’ la squadra della mia città – racconta il portiere tarantino – e quindi non posso che essere emozionata. Quando ero piccola, mi chiesero di affiancare Margarito, ma io feci la scelta di rimanere in C con l’Atletic Club Taranto. Tutte le persone attorno a me mi dissero che un treno del genere sarebbe passato una volta sola e io risposi loro che nel caso me la sarei fatta a piedi, e così è stato: anche se non posso scordare che lo Statte sia stata la prima società di Serie A a credere nelle mie potenzialità e pur trascorrendo le mie vacanze con Marangione e Russo, spero vivamente che i tre punti possano rimanere a Pescara”, chiude con un sorriso Antonaci.

Ufficio Stampa

 

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top