Serie A

Marika Mascia, esperienza e personalità al servizio della FFC

mascia

Ancora un anno in terra sarda per Marika Mascia, a difesa della porta e dei colori del Futsal Femminile Cagliari, squadra che rappresenta una fiera regione come la Sardegna nella massima divisione di futsal femminile: “Per me la Sardegna ha rappresentato e rappresenta una vita nuova, diversa dopo tanti anni di vittorie e trofei ma anche delusioni sulla penisola“.
Non solo una scelta sportiva quella della numero uno rossoblu che ha trovato nella terra dei quattro mori una realtà appagante: “L’aspetto tecnico ha sicuramente inciso sulla mia scelta di rimanere ma non posso nascondere che quello di cuore ha messo il sigillo definitivo sulla decisione di continuare a giocare per questi colori“.

Inizio di stagione a ritmi alterni per il Cagliari che ha capitalizzato 9 dei dodici punti a disposizione: “Sono consapevole che da noi ci si aspetta molto, ma siamo comunque un gruppo nuovo che ha avuto bisogno di un po’ di tempo per amalgamarsi e per viaggiare sulla stessa lunghezza d’onda. Dalla nostra però abbiamo la voglia di fare bene e questo aspetto credo sia sotto gli occhi di tutti“.

Se per molte giocatrici il palmares di Marika potrebbe rappresentare una giustificazione più che legittima per adagiarsi sugli allori, non è così per la calcettista di Francavilla Fontana: “Che sia con la maglia della Nazionale, del Cagliari o del torneo della parrocchia, il mio approccio è sempre lo stesso: sacrificio, voglia di migliorarsi e fame di emozioni forti, nel bene e nel male. Questo è quello che cerco di portare in ogni esperienza“.

Esperienza e personalità a servizio della squadra di capitan Cuccu reduce da una vittoria in terra veneta contro il fanalino di coda Vip Tombolo. Seppur sulla carta di facile interpretazione, i primi minuti di partita si sono rivelati complicati: gol di Dayane dopo 7 secondi, subito pareggio e sorpasso delle venete e gol di Marchese a ristabilire la parità, il tutto in meno di tre minuti. “Domenica abbiamo vissuto una gara un po’ strana. Abbiamo sicuramente commesso diversi errori ma siamo state brave a non lasciarci sopraffare dal momento negativo e, minuto dopo minuto è uscita fuori la nostra forza e la nostra voglia di tornare a casa con i tre punti“.

Il prossimo impegno di campionato vedrà il Futsal Femminile Cagliari ospitare la matricola Virtus Ragusa, sconfitta in casa dal Montesilvano nell’ultimo turno di campionato, ma la squadra siciliana ha dato del filo da torcere alle biancazzurre, soprattutto nel primo tempo: “Lunedì, come per tutte le altre partite, saremo di fronte ad una gara difficile. il Ragusa ha delle buone individualità e il primo tempo con il Montesilvano ha mostrato una squadra che può fare male“.
Nessun timore però: “In questo sport non bisogna soffermarsi sui numeri. Saranno l’approccio alla gara e la fame di vittoria a giocare un ruolo decisivo. Il nostro staff sta preparando la gara nei minimi particolari e sono sicura – conclude Marika – che faranno in modo di farci arrivare alla partita nelle migliori condizioni possibili. Un volta in campo, la palla per la vittoria passa a noi“.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top