Serie C

Impresa Loreto col Florida, Catena: “Punto che dà tanta fiducia”

Valeria Catena

Contro una squadra con un’esperienza in A2 – il Florida – e davanti agli occhi di una spettatrice che risponde al nome di Francesca Salvatore, CT della Nazionale italiana. Ha scelto probabilmente la giornata più difficile, il Loreto Aprutino, per sbloccare la classifica, ma la soddisfazione di essere riuscito a gettare il cuore oltre l’ostacolo è impagabile per le ragazze di Flora Fracchiolla. La MVP del match? Valeria Catena. E non solo per il gol che ha dato il via alla rimonta (2-2 il finale al PalaRoma), ma anche per l’atteggiamento di stoica resistenza mostrato dopo l’infortunio occorso alla mano durante il primo tempo.
“Mi sono fatta fasciare e ho continuato a giocare perché volevo a tutti i costi aiutare le mie compagne – commenta l’universale, prima di passare all’analisi della gara. – Sinceramente non mi aspettavano una prestazione simile da parte nostra: nel riscaldamento eravamo scariche e nel primo tempo abbiamo fatto fatica a prendere le misure del campo”.
Ma nella ripresa è entrato in campo un altro Loreto.
“Con il passare dei minuti e dopo la rete abbiamo preso fiducia e lì ho sentito davvero che ce l’avremmo fatta. Come ho segnato? Faccio fatica anche a ricordarlo per quanta adrenalina avevo in corpo: credo di aver ricevuto palla spalle alla porta e di averla messa in acrobazia – sorride – ma è stata brava anche mister Fracchiolla a spostarmi in avanti per dar maggiore spinta offensiva”.
Poi la rete in chiusura di Tavano a completare l’opera di un 2-2 che è una vera e propria iniezione di fiducia in vista di un’altra battaglia con l’Orione Avezzano, anticipata a mercoledì su richiesta della società vestina.
“Sarà la prima assoluta in casa nostra a Vestea, su quel campo non ci siamo neanche allenate ma, adesso che sappiamo come si fa, cercheremo di puntare tutto sulla concentrazione. Se poi arriverà un risultato positivo, bene per noi, al contrario – se dovessimo perdere – non lo faremo con il rammarico di non esserci impegnate abbastanza”.
Una promessa che Catena, da leader, rivolge anche a genitori e dirigenti, sempre presenti al fianco delle biancazzurre.
“Oltre che per una persona a me cara scomparsa da poco, il mio gol è anche per loro, perché il sostegno e l’aiuto che ci danno è fondamentale per il nostro cammino”.
E dove questa strada possa portare, la calcettista vuole scoprirlo giorno dopo giorno.
“E’ una domanda che non mi pongo, sinceramente, ma sono pronta a vivere il presente sapendo che siamo una squadra nuova che non ha nulla da perdere rispetto alle avversarie e tutto da guadagnare. Se le più piccole riusciranno a trovare la giusta sicurezza nel girone di andata, daremo fastidio a chiunque, ma hanno già fatto passi da giganti e noi un po’ più grandi siamo già tanto fiere di loro”.
Al resto penserà un gruppo solido che tempo e vicissitudini non sono riusciti a dividere.
“Troccoli, Verzilli, Di Fazio e Fracchiolla sono persone che ho continuato a sentire anche a campionato finito e questo vuol dire che oltre al legame in campo, c’è anche tanto altro che non ho voluto perdere”.

 

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top