Serie A2

Virtus Romagna, capitan D’Ippolito: “Per questa A2 noi ci siamo”.

virtus romagna

Siamo arrivati all’ultima componente da presentare della squadra, e non potremmo concludere meglio visto che si tratta di una breve chiacchierata con la grandissima capitana del gruppo che l’anno scorso ha compiuto quella magnifica cavalcata: Soela D’Ippolito. Un autentico pezzo da 90, tecnicamente e tatticamente parlando, ma anche e soprattutto mentalmente: una giocatrice che è l’anima di questa squadra, la quale l’anno scorso è stata bravissima a guidare e a caricarsi sulle spalle nei momenti più delicati le compagne di squadra, conducendole oltre il guado.

Soela gioca a calcio da quando è una bambina, ha iniziato all’età di 7 anni cimentandosi nel calcio a 11, mentre il futsal è entrato a far parte pienamente della sua vita da 3 anni. Praticamente, da quando la società Femminile Virtus Romagna ha cominciato il proprio percorso all’interno del mondo del calcio a 5 lei c’è, ed essere arrivate a questo traguardo così importante e voluto come la possibilità di partecipare in Serie A2 è una gioia dal sapore straordinario per D’Ippolito. «La società sta lavorando alla grande, sono stati rimediati tutti gli errori – pochi, in realtà – fatti l’anno scorso: dal punto di vista qualitativo, strutturale, organizzativo, numerico e umano. Molte situazioni dell’anno scorso non capiteranno quest’anno ed è giusto così visto che affronteremo una serie A2, per la quale servirà ancora maggiore professionalità». Soela, vista la propria esperienza e anche il peso che all’interno di questo nuovo gruppo che sta nascendo, ci tiene particolarmente a lodare ciò che è stato fatto negli ultimi mesi dalla presidente Graziella Ricci e da tutto lo staff dirigenziale: «Sono convinta che sia stata allestita la squadra migliore per affrontare questo genere di esperienza. Ovviamente, bisognerà iniziare con umiltà e con l’obiettivo di trovare l’amalgama il prima possibile, perché solo così potremo poi toglierci delle soddisfazioni importanti, per le quali questo gruppo può sicuramente competere». La capitana virtussina non ha ancora avuto modo di allenarsi insieme alle sue nuove compagne, ma lo farà presto: «Purtroppo non ho ancora incontrato o giocato con le mie nuove compagne di squadra, ma le conosco per fama. Sono anni che sono all’interno dell’ambiente calcistico e del futsal femminile e sono tutti nomi importanti quelli che la società si è assicurata per questa nuova importante avventura alle porte». Naturalmente, questa non sarà soltanto una stagione delicata e importante per il gruppo, ma anche personalmente per Soela, essendo anche per lei una prima volta in assoluto in A2: «Mi aspetto di crescere molto anche io: dal punto di vista tecnico, tattico ma anche e soprattutto umano. Abbiamo l’opportunità di giocare ad un altissimo livello, completamente diverso da quello dell’anno scorso, ed è un’opportunità che ci siamo conquistati con tanta fatica e attraverso le avversità dell’anno scorso. Tutto ciò, se è possibile, offre un ulteriore grande stimolo».

Michelangelo Bachetti

Addetto stampa Femminile Virtus Romagna

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top