Serie A2

Battarra, Dulbecco e Fusconi: tris di conferme per la Virtus Romagna

Virtus Romagna

Dopo aver concluso la presentazione delle ragazze che vestiranno per la prima volta la maglia della Virtus Romagna, è il turno di passare alle parole di chi questi colori li conosce bene. Tre giocatrici che l’anno scorso hanno tratteggiato una stagione al limite della perfezione, rendendosi importantissime – con le loro differenti caratteristiche – per la vittoria finale della Coppa Emilia prima e del campionato di Serie C poi. Le storie di Silvia Battarra, Fulvia Dulbecco e Nicole Fusconi sono ovviamente diverse ma tutte e tre estremamente significative di quello che è stata la passata stagione della Virtus Romagna. E questa diversità la riscontriamo immediatamente nelle loro parole: se in Silvia troviamo il fascino e l’ambizione di migliorarsi all’interno di un contesto nuovo, in Fulvia c’è la consapevolezza di dover innanzitutto ringraziare chi le ha aiutate ad essere qui oggi, mentre nella vicecapitana Nicole è evidente con chiarezza cosa vuole ottenere da questa nuova esperienza.
Bastano poche battute per capire quale sia il livello di entusiasmo di Silvia Battarra: «Abbiamo fatto un buonissimo mercato, con giocatrici di altissimo valore e questa cosa personalmente mi motiva moltissimo. Lavorare con ragazze di questo livello mi porterà sicuramente a migliorare tantissimo tecnicamente e tatticamente, visto che sono pochi anni che gioco a futsal. Purtroppo, non ho avuto ancora modo di conoscere tutte le mie nuove compagne, ma molte di queste le conosco per fama: questo fa capire quale sia il livello tecnico di questo gruppo». La giocatrice virtussina riesce poi a traslare questa sua positività anche su quello che si aspetta dal prossimo campionato: «Mi aspetto una stagione avvincente, piena di novità in questo campionato che per noi giocatrici della passata stagione è qualcosa di completamente nuovo. Sono convinta che saremo una buona squadra anche perché so bene che la coach Imbriani è molto preparata. Sarà una stagione avvincente, in cui sono sicura che daremo del filo da torcere a tutte le nostre avversarie. Vedo molta voglia di lavorare, con ragazze alla mano, ed è per questo che confido nella formazione di un grande gruppo con un bel clima». In chiusura Silvia, interrogata su cosa prospettarsi dal punto di vista personale, è certa: «Sono sicura che qualitativamente migliorerò profondamente, in una stagione per me estremamente importante».

La stagione da poco conclusa di Fulvia Dulbecco è stata di un livello stellare: in 18 partite 19 gol e una serie infinita di assist e giocate in grado di spaccare la partita. La riconferma in vista di questa prima stagione della Virtus Romagna in Serie A2 non è mai stata realmente in discussione, ma Fulvia non dà nulla per scontato: «Innanzitutto vorrei ringraziare le mie compagne della scorsa stagione. Ringraziarle tutte, da chi ha iniziato e non ha finito per vari motivi a chi invece nonostante giocando poco ha continuato fino alla fine, rimanendo a lottare per un obiettivo comune, per un sogno. Perché alla fine per molte di noi è stato un po’ un sogno vincere tutto quello che si poteva. Ringrazio i mister, Franchino e Benedettini, ed infine la società che mi ha permesso, attraverso la riconferma, di potermi mettere alla prova in un campionato a me sconosciuto». Ma anche se per lei è la A2 è qualcosa di totalmente nuovo, sa di poter essere serena pensando a quello che le aspetta in stagione, grazie ad un buon gruppo messo su ad inizio estate e allo staff formatosi: «Della stagione che verrà non so cosa aspettarmi, ma so che sto lavorando per arrivare pronta a questa nuova sfida che affronterò. So di avere con me delle compagne e una guida tecnica che sapranno aiutarmi in questa nuova avventura, quindi sono molto stimolata e non vedo l’ora di iniziare. La squadra è sicuramente di alto livello. La società ha lavorato bene sul mercato, ci siamo rinforzati molto e anche a livello dirigenziale il nostro presidente ha lavorato bene circondandosi di persone fidate e preparate». Fulvia, infine, sembra avere ben chiaro quale sia la strada da seguire per la Virtus, senza alcun tipo di via di mezzo: «I presupposti per fare bene ci sono tutti, tocca a noi decidere se essere Leoni o Agnelli!».

Nicole Fusconi, di ruolo ultimo e vicecapitana della squadra, ha passato una stagione a sventare pericoli alla porta virtussina, senza però mai scordarsi del proprio potenziale fisico, tecnico e atletico, che le permetteva in diverse occasioni di portarsi in avanti concludendo a rete o fornendo assist per le compagne. Una stagione per lei che si è concluso con l’importante bottino di 15 reti segnate. Se le domandate cosa si aspetta dalla prossima stagione, lei ne è certa: «Mi aspetto un ottimo risultato, sono convinta che non faremo il classico campionato da neopromossa che fatica a fare punti. Da quello che ho visto il livello della nostra squadra è parecchio competitivo. Ovvio, non conosco bene il valore complessivo della categoria, ma avendo fatto tre anni di rappresentativa, dove giochi con le migliori delle varie regioni, sono convinta che il nostro gruppo possa togliersi delle soddisfazioni». Ma oltre alla squadra, Nicole sembra sapere anche esattamente cosa vuole da se stessa: «Il mio obiettivo personale è sicuramente quello di mettermi in gioco in una categoria totalmente nuova, con squadre e avversarie nuove. Avrò a che fare con un livello che, già partendo dalle compagne di spogliatoio, si è alzato notevolmente e questo non può che essere un gradissimo stimolo per me. Sicuramente viene prima l’obiettivo di squadra, ma sono curiosa di sapere come sarò impiegata: ho sempre giocato da ultimo, vedremo se anche la coach mi vede in questo ruolo o se ci sarà una ridefinizione della cosa. Sicuramente da parte mia ci sarà totale disposizione e sono estremamente motivata ed entusiasta di iniziare questo nuovo percorso. Nell’unico allenamento che abbiamo fatto ho notato immediatamente il livello delle mie compagne, mi aspetto dei ritmi molto più intensi sia negli allenamenti che in partita molto diversi dall’anno scorso». Nicole ha voluto, inoltre, evidenziare la crescita che in questi mesi è stata fatta sia dall’ambiente che dalla società in vista della prossima stagione, una stagione che richiederà ancora maggiore preparazione e capacità gestionale: «Dal punto di vista societario e organizzativo sono cambiate diverse cose: sono stati fatti dei passi in avanti, in tutti i sensi, comprendendo non solo l’aspetto del campo ma anche quello extra. L’anno scorso abbiamo fatto un campionato in volata, sicuramente quest’anno sarà tutta un’altra storia anche se è migliorata la qualità della squadra, visto che di pari passo è aumentato il livello della competizione». In ultima analisi, Fusconi ha suggerito anche qual è secondo lei il primo obiettivo che questa squadra deve porsi: «Dobbiamo riuscire a trovare sin da subito la modalità migliore per lavorare tutte insieme, con compagne nuove e una situazione differente a quella a cui eravamo tutte abituate. Sono sicura che tutto ciò verrà gestito in maniera impeccabile, e questo farà sì che l’entusiasmo aumenti esponenzialmente».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Femminile Virtus Romagna

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Più Letti

To Top