Serie A

Chiuso il primo anno in A: Lamezia ko in casa della Lazio

Lamezia

Si è chiuso ieri il primo torneo di serie A della sua giovane storia per la Royal Team Lamezia. Sconfitta (5-1) al PalaGems di Roma contro la Lazio. Mister Carnuccio ritrovava diversi elementi per quest’ultima gara di campionato rispetto al match con la Salinis. Intanto uno dei portieri (la titolare Cacciola) e poi Corrao oltre alla riabilitata Di Piazza, mentre Kale è acciaccata.

Royal in campo dall’inizio con Cacciola, Gatto, Di Piazza, Primavera e De Sarro. Pronti via e dopo 3 minuti e mezzo passa la Lazio col bomber Grieco con un tiro da fuori; idem dopo 8 minuti Neroni. Fa tris Neroni dopo un’azione da sinistra, appoggio dietro e da due passi la laziale chiude il tempo 3-0. Non prima di due conclusioni di Saraniti da fuori, respinta la prima coi piedi da Scarcella e parata centralmente la seconda.

Dopo l’intervallo fa poker subito ancora Neroni con triangolazione veloce delle locali. Quindi ecco il gol (il 15° stagionale) di Saraniti su assist di Di Piazza, ripresasi da problema muscolare accusato alla vigilia della gara con la Salinis. La giovane palermitana corona una stagione positiva per lei: tanta esperienza accumulata e crescendo di prestazioni di Di Piazza che le abbellisce con tre gol totali, e per un’esordiente (come tante altre) è sicuramente un bel biglietto da visita. Sul 4-1 passano ancora un paio di minuti e la Lazio fissa il risultato sul 5-1 con la segnatura di D’Ambrosio. La Royal non rinuncia a giocare e va vicina al gol con Primavera che dopo una lunga sgroppata palla al piede mette fuori di poco. Quindi Cacciola respinge a tu per tu con Grieco, che poco dopo colpisce il palo. Ancora una parata di Cacciola su Vanelli e c’è il tempo anche per un minuto finale per Anita Furno. La brava siciliana della Royal, anche lei all’esordio, ritorna a saggiare il campo dopo aver saltato diverse partite per l’infortunio subìto a gennaio contro l’Olimpus, sicuramente una buona maturazione anche per lei.

Va dunque in archivio la prima stagione in A per la Royal: tante criticità e problematiche per la squadra del presidente Mazzocca che ha sicuramente acquisito esperienza, in un torneo però condizionato oltremodo dal fatto di giocare (ed allenarsi) da oltre un anno e mezzo sempre in trasferta per la chiusura del PalaSparti. Rinviando a breve il bilancio finale, c’è da ringraziare il gruppo che ha consentito comunque di vivere questa avventura e soprattutto chi è stato vicino alla Royal, per concludere dignitosamente questo torneo nell’olimpo del futsal femminile.

Ufficio Stampa

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top