Serie A

Grisignano, Serandrei alla vigilia della sfida con l’Olimpus

kim serandrei

Ciao mister Kim Serandrei, Finalmente a Pasqua “espugnato” il PalaGrisi era da Natale che non si vinceva tra le mura amiche, vittoria
che e’ stata convincente, non tanto per il risultato ma anche per aver impedito al Napoli di far male tant’ è che dopo il primo quarto di gara,la sfida si e’ indirizzata a favore del Real. Come analizzi questa partita?

“C’è stato un inizio partita un po’ teso per via di tutto quello che è successo nella settimana,
poi piano piano le ragazze si sono messe a fare quello che sanno fare con ordine e convinzione e alla lunga la qualità si è vista. Brave anche a fare quello che avevo chiesto e cioè una grande fase difensiva”.

Ci siamo tolti la preoccupazione del quart’ultimo posto (l’Olimpus non puo’ piu’ raggiungerci) ma nello stesso
tempo credo sia doveroso tentare la scalata, difficile ma non impossibile, di uscire dalla zona play out, in questo senso servira’ innanzitutto andare a vincere a Roma e poi le altre. Come vedi la partita con l’Olimpus?

“Sinceramente ho guardato e guardo poco dietro di noi e più davanti a noi perchè abbiamo qualità per poter aspirare a meglio di come siamo, certo non è facile perchè tutte le squadre sono agguerrite e molto determinate.
Con l’ Olimpus nonostante la classifica, è mia convinzione che non troveremo una squadra dismessa, anzi, e dovremo essere pronti ad affrontare una gara tosta e fondamentale per noi”.

Il gruppo delle ragazze ti ha voluto fortemente al timone, dopo che hai chiesto loro un segnale di fiducia, e’ piu’ una responsabilita’ o una soddisfazione ?

“Senz’ altro è una responsabilità. Mica ho chiesto una fiducia per ottenere un riconoscimento. Penso siamo arrivati ad un punto in cui c’è bisogno di stare uniti e tutti focalizzati nel tentativo di concludere al massimo questo campionato e per farlo c’è bisogno del massimo da parte di tutti
ovviamente quindi è importante chè tutti crediamo in quello che facciamo.
Chiaramente le intenzioni si devono concretizzare in fatti da qui alla fine e quello è stato un primo step di verifica per tentare questa scalata della salvezza”.

Non ci stancheremo mai di dire che per il Real Grisignano la serie A e’ un sogno che va vissuto momento per momento, in questo senso, dalla tua parte di tecnico stai percependo questa mentalita’ e quali sono i pro ed i contro di questa filosofia sportiva?

“Si certo il Real Grisignano non è una di quelle società strutturate come le Big del campionato e questo chiaramente porta a dei contro, ma anche a dei Pro. C’è una grandissima passione in quello che si fa ed è molto positivo e seppur sia una piccola realtà c’è un bellissimo pubblico che spesso non si vede in società più blasonate. D’altra parte questo approccio più appassionato può far vivere delle emozioni che magari tolgono terreno ad aspetti più “professionali”, ma non sono senz’ altro io a dover dire che direzione prendere per tentare di migliorare, anche perchè non avrei una risposta certa.Sicuramente la volontà di migliorarsi non deve mai mancare
sotto tutti i punti di vista. Grazie Enrico e forza Real Grisignano!”

Grazie Kim, uniti verso la salvezza!

Enrico Guidotti Ufficio Stampa Real Grisignano.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top