Serie A

Amparo fa per tre, in gol anche Cortes: 4-1 al Bisceglie

4-1 a domicilio contro il Bisceglie e terzo posto in solitaria. Bilancio più che positivo nella venticinquesima giornata, se non fosse per il doppio giallo a D’Incecco che salterà lo scontro diretto per il podio contro la Florentia in programma per domenica prossima al PalaSantaFilomena. Per quanto riguarda la cronaca, gol in apertura di Cortes e tripletta di Amparo che – in inferiorità numerica – chiude i conti a favore delle biancazzurre. Di Pegue l’unica rete delle pugliesi.

LA CRONACA – Tre pali nei primi minuti al PalaDolmen: uno lo coglie Amparo dopo pochi secondi, poi il contropiede di Leti Martin Cortes che si spegne sul legno di sinistra e il legno di destra a negare la gioia del gol a Cely, puntuale nella ribattuta. La porta di Oselame sembra stregata, ma l’incantesimo cade dopo 6′ sul tocco d’esterno di Cortes perfettamente imbeccata da Borges su rimessa laterale. Sergi avrebbe subito l’occasione del pari ma Sestari chiude il guizzo in spaccata, mentre dall’altra parte non è da meno Oselame che compie un vero e proprio miracolo su Amparo a centro area evitando il bis delle ospiti. Tra il 10′ il 13′ due incursioni senza fortuna di Da Rocha e un’altra bella parata di Sestari su Sergi, si va a riposo sul vantaggio minimo.

RIPRESA – Si rientra a campi invertiti e sale in cattedra Amparo: solita discesa sulla fascia, doppio passo e destro imprendibile che si insacca sotto il sette del palo più lontano. 0-2 e applausi anche dal pubblico di fede pugliese. Ventura decide di inserire subito Nicoletti come portiere di movimento (siamo al 6°), ma – fatta eccezione per una sortita di Pereira – è il Montesilvano a pescare il tris ancora con Amparo, grazie ad un rasoterra col mancino che trafigge la numero 5 (momentaneamente tra i pali al posto di Oselame). All’11° reazione di orgoglio del Bisceglie che accorcia con Pegue (gran destro leggermente deviato) e si fa vedere con Pezzolla (sinistro fermato da Sestari), poi la “tegola” della doppi ammonizione a D’Incecco che al 15° finisce nella doccia. Il momento dovrebbe essere favorevole alle locali, ma il primo attacco in superiorità numerica si trasforma in una ripartenza micidiale a favore della squadra di Marzuoli: assist in profondità di Cely e pezzo d’alta scuola della numero 7 che fa sedere Pereira con una finta, prima del poker con l’esterno. 1-4 e tripletta personale. Da segnalare, infine, solo il tiro libero di Cortes al 18′: palla alta sulla traversa e risultato che non cambierà più.

MARZUOLI – “Partita di sostanza e sacrificio la nostra. La squadra ha giocato da squadra e ha saputo gestire molto bene i momenti topici del match”, è il commento a caldo di mister Marzuoli.

Ufficio Stampa

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top