Serie A

Pari e rimpianti, tra Montesilvano e Falconara è 3-3

Montesilvano

Solo pari nonostante il doppio vantaggio a cavallo dei tempi e pareggio che arriva in rimonta a meno di due minuti dalla fine. Finisce 3-3 al PalaSantaFilomena, dopo una partita a due volti da parte di un Montesilvano che fa il grande errore di non chiuderla e ne paga le conseguenze: il Falconara riapre con Pascual che propizia due autoreti e poi rischia il colpaccio con Ciferni, ripresa in extremis da Da Rocha (che si fa perdonare l’errore dal dischetto nel primo tempo). Un punto amaro che non può bastare alla squadra di Marzuoli, ma tant’è.

LA CRONACA – Dopo il destro alto di Amparo e quello di Ferrara che manda sul montante un rigore in movimento su uno scarico all’indietro in mezzo all’area biancazzurra, è il Montesilvano ad avere l’occasione per sbloccare dal dischetto concesso per fallo di mano: dai 6 metri va Da Rocha, ma Nagy neutralizza all’angolo di destra lasciando la sua porta inviolata. Ancora Amparo al 7′ cerca Da Rocha che non riesce a riscattare l’errore precedente, poi Cely che la spara fuori. Al 12° le biancazzurre hanno già raggiunto il quinto fallo, ma il Falconara non ne approfitta e produce solo un tiro dalla distanza con Pascual. E mentre le squadre stanno per rientrare nello spogliatoio – nell’ultima azione del match – Amparo serve sulla parallela per Borges che non sbaglia: tocco sotto e 1-0.

RIPRESA – Match definitivamente sbloccato? Sembra di sì quando Leti Cortes trova il bis con un bel pallonetto dopo 1’15” dalla ripresa, ma il futsal mostra tutta la sua imprevedibilità con il risultato che cambia incredibilmente sul 2-2 nel giro di 5′ con due autoreti di Guidotti, propiziate da altrettante conclusioni di Pascual. Il Falconara prende fiducia e spinge con Ferrara chiusa da Ceravolo, che deve intervenire ancora su Nanà (miracolo in uscita) e De Angelis, sulla ribattuta deviata in corner. Da Rocha prova a scuotere le sue con una girata di prima intenzione su assist al centro di Gayardo, poi Marzuoli decide di giocarsi il tutto per tutto con Borges come portiere di movimento. 5′ di possesso prima che arrivi la doccia fredda con il il gol dell’ex Ciferni che ribalta lo score su un 2-3, ma appena 10″ più tardi il Montesilvano impatta con Da Rocha su suggerimento di Cortes. Segue un finale infuocato in cui Nagy cala letteralmente la saracinesca negando la gioia del gol a Da Rocha, Elpidio e Cely, che prima della sirena blocca in modo provvidenziale l’ultimo assolto di Ciferni. Pari e rimpianti, ora testa al Bisceglie.

CITTÀ DI MONTESILVANO-CITTÀ DI FALCONARA 3-3 (1-0 p.t.)
CITTÀ DI MONTESILVANO: Ceravolo, D’Incecco, Amparo, Martìn Cortes, Dayane, Ferretti, Silvetti, Gayardo, Elpidio, Borges, Guidotti, Esposito. All. Marzuoli
CITTÀ DI FALCONARA: Nagy, Pascual, Luciani, Ciferni, Ferrara, Nanà, Correia, Rocio, De Angelis, Verzulli, Antonaci. All. Neri
MARCATRICI: 19’59” p.t. Borges (M), 1’15” s.t. Martìn Cortes (M), 4’24” aut. Guidotti (F), 5’45” aut. Guidotti (F), 17’52” Ciferni (F), 18’04” Dayane (M)
AMMONITE: Gayardo (M), Dayane (M), Pascual (F), De Angelis (F), Martìn Cortes (M)
ARBITRI: Pierpaolo Calenzo (Formia), Fabio Falso (Formia) CRONO: Gabriele Gerardi (Pescara)

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top