Serie A

Falconara, Neri post-Statte: “Dobbiamo fare ancora di più”

Neri, Falconara

Un Falconara non al meglio rimedia in Puglia la decima sconfitta stagionale contro il Real Statte, seconda forza del campionato. Gara contratta per quasi tutto il primo tempo, avara di occasioni. Le padrone di casa, tuttavia, quelle poche che capitano, le sanno sfruttare al meglio. Mansueto, la più in forma delle sue, scalda le mani un paio di volte a Nagy rimediando corner. Tra le falconaresi, occasione per capitan Luciani: pallonetto stile secondo gol di sette giorni fa contro il Kick Off, Margarito scavalcata ma porta non inquadrata di un soffio. Si rivede, dopo l’infortunio, anche De Angelis protagonista in percussione sulla destra, fermata dal portiere avversario in uscita. L’equilibrio si spezza con Pereira che, in scivolata, irrompe in anticipo sul disimpegno difensivo delle Citizens al limite dell’area e batte Nagy. Nei successivi 5 minuti prima dell’intervallo, da registrare, l’affondo di Ferrara con palla al centro che Luciani, ben piazzata in area, non riesce a deviare. La ripresa si apre con un’azione fotocopia dell’incontenibile Ferrara: la palla in mezzo stavolta viaggia verso Dalla Villa appostata sul secondo palo ma Margarito è provvidenziale a frapporsi con un mano. Citizens sbilanciate in avanti alla ricerca del pareggio, le tarantine ne approfittano per far male in contropiede: Mansueto colpisce il palo in solitaria davanti a Nagy e, nell’azione successiva, 2 contro 1, regala una palla facile facile per Pereira. Doppietta per la portoghese e 2-0. Entra Ciferni quinto di movimento ma non è davvero giornata per le marchigiane. Luciani non approfitta di un regalo della difesa avversaria che la mette a tu per tu contro Margarito e, dall’altra parte, arriva il 3-0 a porta vuota a firma Belam. A 10 secondi dal termine arriva la rete, tardiva, di Dalla Villa.

NERI – “Anche in questa occasione abbiamo disputato una buona partita limitando al massimo le grandi capacità offensive dello Statte – commenta a fine gara mister Neri – Purtroppo un gol scaturito da un pallone schizzato via da un contrasto, ha rotto il grande equilibrio che c’è stato per tutto il primo tempo. Sicuramente ci è mancato un po’ di coraggio in fase conclusiva, perché di occasioni ne abbiamo create. Nel secondo tempo ancora equilibrio fino a 10 minuti dal termine, quando un banale errore in ripartenza ci ha fatto andare sotto di due, compromettendo di fatto la partita. Come nel turno precedente c’è stato il massimo impegno ma, se questo non è bastato per ottenere punti, vuol dire che dobbiamo fare ancora di più”.

Ufficio Stampa

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top