Serie A2

Baldi, buoni propositi per la Dorica: “Meno applausi e più punti”

Baldi, Dorica Torrette

Anno nuovo, vita nuova. Mai detto fu più appropriato per la Dorica Torrette che affida le sue speranze di riscossa al 2019, dopo aver finalmente strappato dal calendario la pagina di un dicembre senza punti. Numeri che non tornano all’allenatore in seconda Eleonora Baldi, la prima – insieme a Mirco Massa – a porre l’accento sulla buona volontà delle sue.
“A parte qualche seduta a ranghi ridotti a causa dei malanni di stagione, ci siamo sempre allenate bene e anche in partita ci sono state buone prestazioni. Il vero problema delle ultime settimane? Di sicuro la fase realizzativa: purtroppo in questo gioco vince chi segna e noi in questo stiamo peccando”.
Ma che la svolta sia ormai vicina, lo ha fatto capire l’impresa sfiorata in casa col Pelletterie nell’ultima gara prima della pausa.
“Se anche la capolista schiacciasassi viene a complimentarsi e la spunta per un solo gol, allora questo significa che il risultato finale dipende sempre da noi: contro le toscane abbiamo fatto capire quanto di buono ci sia in questa squadra, ora – però – rimane da capire il perché di alcuni crolli contro altre squadre che invece sono alla nostra portata”.
Tra queste, classifica alla mano, c’è sicuramente il Perugia che la Dorica affronterà in trasferta il prossimo 13 dicembre.
“Per conformazione territoriale, le squadre di quelle zone sono sempre combattive: fanno giocare e ragionare poco, ma è di fronte alle difficoltà che diamo il meglio di noi stesse. L’obiettivo del 2019 – carica in chiusura Baldi – è quello di uscire dal campo con meno applausi e più punti: magari meno belle ma più ciniche, gli altri sfruttano ogni nostro errore e da questo dobbiamo imparare tanto”.

 

 

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top