Serie A

Nanà: “Segnare è sempre un regalo in più”

Può cambiare categoria, maglia e città. Ma c’è uno specifico fattore che in Fernanda Borzuk – per tutti Nanà – non cambierà mai: il senso del gol. Quell’istinto naturale che poche giocatrici hanno e che distingue il semplice attaccante dal bomber di razza. E così – alla prima occasione – Nanà è andata esattamente dove sapeva che sarebbe arrivato il pallone lanciato con i piedi da Antonaci e l’ha toccata di testa quel tanto che è bastato per gonfiare la rete.
“In tutte le gare di esordio nella mia carriera ho sempre fatto gol. Per me è sempre un regalo in più! Cerco di stare dentro la partita aiutando le compagne e quando mi arriva una possibilità, cerco di prendermi anche questa gioia”.

Un dono scartato con il Città di Falconara che adesso ha definitivamente archiviato il finale amaro della scorsa stagione.
“Per le ragazze che contro il Grisignano avevano già giocato è stata una gara sentita, ma credo sia stata una buona prestazione. Come partenza siamo soddisfatte, ora dobbiamo migliorare giorno dopo giorno per competere al meglio in questo campionato”.

Seconda giornata che, infatti, offrirà subito un altro banco di prova importante con l’arrivo del Breganze.
“Ci sono giocatrici che conosco e che ho incontrato anche in Brasile: è una squadra forte e tutte saranno più forti di noi finché non le battiamo. A Falconara sto molto bene e ho trovato un bel gruppo con il quale ci porremo gli obiettivi più alti: a fine corsa – chiude Nanà – vedremo dove siamo arrivate e valuteremo i nostri risultati”.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top