SI NARRA CHE LA POESIA SIA NATA CON LO SPORT
Lega Calcio a 8

Quadraccia, Scarpa d’Oro silenziosa della Serie A:“Stagione positiva, quei sei gol col Bar Cristal…”

quadraccia

Quest’anno la Lega Calcio a 8 ha regalato come sempre certezze e sorprese: tra quest’ultime rientra senza dubbio Quadraccia, attaccante dell’Ad Maiora Soccer, capocannoniere della squadra e dell’intero campionato di Serie A, che, grazie ai 20 gol realizzati, contribuito in maniera più che decisiva alla salvezza dei suoi, arrivata con molto anticipo rispetto alle aspettative.

Zitto Zitto, senza proclami, ma solo con lavoro, sudore e sacrificio ha trascinato il suo Ad Maiora Soccer ad una salvezza che ad inizio campionato sembrava piuttosto complicata, passo dopo passo, rimonta dopo rimonta, gol dopo gol: stiamo parlando, ovviamente, di Flavio Quadraccia che ha chiuso la sua stagione realizzando ben 20 reti, cifra tonda ed altissima, considerando anche che è stata raggiunta in sole 14 presenze, diventando Scarpa d’Oro della Serie A sopra ad altri due grandissimi attaccanti, Mariani e Palombi, fermi a quota 17.“All’inizio neanche ci pensavo – il commento del bomber dell’Ad Maiora sul riconoscimento individuale – poi quando ho visto che si poteva fare ci ho provato e ci sono riuscito, devo dire che a livello personale è stata una bella soddisfazione, peccato non aver potuto giocare le ultime gare per arrotondare (ride, ndr), visti anche l’alto livello dei calciatori dietro di me in classifica che rischiavano di superarmi”.

Altrettanto bene è andato il campionato a livello di squadra, grazie ad una salvezza conquistata con largo anticipo, ma con qualche difficoltà iniziale (i primi punti sono arrivati solo alla sesta giornata): “La stagione è stata alla fine abbastanza positiva per essere all’esordio nella massima serie, anche se siamo partiti abbastanza male: ci mancava un po’ di organizzazione, ma la squadra era buona e a lungo andare siamo usciti fuori, raggiungendo presto la salvezza e forse, se fossimo partiti dall’inizio come nella seconda parte, potevamo fare anche qualcosina in più”. Quadraccia individua poi anche la gara della svolta, sia per la squadra che per lui, nella vittoria, la prima del campionato, per 6-4 contro il Bar Cristal, avvenuta grazie ad una rimonta incredibile (l’Ad Maiora a fine primo tempo era sotto 1-4) e in cui l’attaccante ha firmato tutti e sei i gol della sua squadra: “Sicuramente la ricordo con piacere (ride, ndr), ma è stata fondamentale anche e soprattutto per la squadra, perchè venivamo da un periodo negativo, in cui prendevamo spesso gol all’ultimo, mentre quella partita ci ha dato quel qualcosa in più per ripartire”.

A guidare la banda dell’Ad Maiora Soccer c’è Mister Basso Bondini, sempre presente e soprattutto capace di formare un bel gruppo unito, come ci dice lo stesso Quadraccia: “Col mister abbiamo un grande rapporto, abbiamo iniziato questo percorso due anni fa e fino ad ora qualche soddisfazione ce la siamo tolta, quest’anno era quasi di prova per vedere a che livello eravamo e sono molto contento di aver raggiunto l’obiettivo di una salvezza tranquilla anche per lui, che ci è sempre stato vicino”. Stuzzicato a fine intervista su chi lo avesse maggiormente colpito tra i calciatori della Lega, la scarpa d’ora di quest’anno non è riuscito a rispondere “perchè sono troppi”, mentre si lascia andare ad un pronostico sulle fasi finali: “La squadra che mi aveva colpito maggiormente era stata la Roma, soprattutto nella gara d’andata contro di noi, è piena zeppa di grandi giocatori e potrebbe sicuramente arrivare in fondo, ma ora non vorrei portarle male (ride,ndr). Di sicuro Quadraccia non ha portato male al suo Ad Maiora Soccer, anzi lo ha trascinato ad una salvezza che, da quanto filtra dalle sue parole, non è che soltanto l’inizio.

 

Segui qui il Campionato della Lega Calcio a 8

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top