Futsal

Giustiniani, finisce così? “Forse la mia ultima gara”

Giustiniani

L’impresa l’aveva compiuta di nuovo ascoltando i consigli di Gayardo e Cortes, le stesse che lo scorso anno le avevano detto di buttarsi alla sua destra, perchè Renatinha l’avrebbe piazzata proprio lì. Quel giorno, alla sirena, scattò la festa tricolore: stavolta – invece – non è bastato ripetersi sul rigore di Vanin, sventando l’occasione che avrebbe potuto spegnere anzitempo sogni e speranze.
“Le mie compagne mi avevano detto che l’avrebbe incrociata e io mi sono fidata ciecamente”, Sara Giustiniani minimizza senza dare importanza al suo gesto. Come se fermare Vanin dai 6 metri fosse la cosa più naturale del mondo. “In realtà sto pensando che mi dispiace non essere uscita in occasione del 2-2, purtroppo ero già ammonita e non me la sono sentita”.

ULTIMA STAGIONE? – Non ci sta Giustiniani a chiuderla così. Cerca l’errore da non ripetere, il gesto da migliorare. Eppure quella di San Donato è stata l’ultima gara della stagione dell’Olimpus e, forse, della sua carriera. “Salvo miracoli, probabilmente dovrò lasciare per motivi lavorativi. Anche se siamo state eliminate da una squadra forte e sapevamo che sarebbe stato difficile replicare il double dello scorso anno, adesso c’è un bel po’ di tristezza“.

Rimpianti? Qualcuno forse sì. “Purtroppo abbiamo creato molto, ma concretizzato malissimo. E se non la butti dentro, non vinci: il calcio a 5 è fatto di gol, puoi giocare meglio o peggio dell’avversario, ma la spunta chi la mette dentro e noi non siamo state abbastanza ciniche nelle due gare. Quando ruoti in poche giocatrici il rischio di accusare la stanchezza è alto, manca la lucidità e diventa tutto più complicato”.

-E’ davvero con questo ricordo che vuoi lasciare il futsal? Le chiediamo prima di salutarla.
“Ci dormirò su qualche notte, ma un ripensamento mi sembra difficile”.

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top