SI NARRA CHE LA POESIA SIA NATA CON LO SPORT
Volley

Tiziana Veglia e la incredibile promozione in A1 della Savallese Millenium Brescia

Abbiamo raggiunto al telefono Tiziana Veglia, 24 anni, torinese, centrale della Savallese Millenium Brescia, neo promossa in Seire A1 di pallovolo femminile.

  1. Ciao Tiziana, tu e le tue compagne di squadra avete da qualche giorno conquistato una bellissima promozione in serie A1. Quali sono le sensazioni?

Siamo davvero felicissime per quello che siamo riuscite a fare. E’ stato un bellissimo lavoro di squadra che ci ha portato a conquistare una promozione che per molti del mondo della pallavolo era davvero insperata

  1. Infatti, l’inizio del campionato non è stato dei migliori!

No, se non sbaglio alla quinta giornata avevamo un solo punto in classifica. A quel punto abbiamo capito che dovevamo reagire. Abbiamo parlato tra noi, cercato di capire gli errori e sopratutto abbiamo fatto tanto lavoro in palestra ed, alla fine, il successo è arrivato.veglia

  1. Cosa ne pensi delle difficili situazioni che hanno coinvolte piazze come quella di Legnano?

Penso che il nostro lavoro debba essere retribuito e che non ci possa affidare alla sola voglia e passione delle atlete. Dietro ogni partita ci sono settimane di allenamenti e di sacrifici, personali e familiari, che devono essere riconosciuti e a cui deve essere dato il giusto peso

  1. Negli ultimi anni comunque l’attenzione verso il volley femminile è aumentata. Cosa ne pensi?

Sì effettivamente adesso anche la pallavolo finale riesce ad avere la sua visibilità anche grazie alla RAI che ha trasmesso molte partite di Serie A. Ed è anche per questo e per il lavoro che viene fatto che credo ci debba essere la giusta retribuzione e quindi la giusta professionalità da parte delle società.

  1. La pallavolo ti ha dato la possibilità di stringere numerose amicizie. Una su tutte forse è quella con Valeria Caracuta?

Si assolutamente. Io e la Vale ci siamo unite a Palmi lo scorso anno e continuiamo a sentirci ed a vederci. Ci sentiamo anche per motivi personali, ci aiutiamo tanto e non solo per la pallavolo ma anche per la vita privata. Anche qui a Brescia con il gruppo mi sono trovata bene e sicuramente porterò avanti delle amicizie.. E questo è il bello del nostro sport, scoprire e conoscere nuove persone o rivalutarne altre.

  1. Cosa pensi delle convocazioni fatte da Mazzanti in nazionale?

Sono tutte convocazioni meritate, ci sono tante giovani che sicuramente hanno un futuro davanti. Sono tutte atlete che esprimono un alto livello di pallavolo. Sono molto felice per la Olivotto che quest’anno ha fatto un grandissimo campionato ed è giusto che sia lì e si merita la Nazionale. E’ giusto anche che ci siano le veterane che portano avanti il tricolore ma è bene anche vedere un ricambio all’interno della nazionale. Sono d’accordo con Mazzanti quando dice che selezionerà le giocatrici sulla base della stagione e di come sono in campo.

veglia

  1. Allora il prossimo anno puoi fare un pensiero alla nazionale vista la promozione?

Il fatto che la squadra vada in A1 non significa che anche io vada nella massima serie. Le conferme ancora non ci sono state. Ovviamente io mi auguro di proseguire il cammino con la Millennium, sono stata benissimo quest’anno con la società, gli sponsor ed il pubblico. Comunque delle riconferme se ne parlerà più avanti anche in base a come sarà la Serie A1 più avanti. Comunque ci spero perché per me sarebbe il coronamento di una bellissima stagione.

  1. Adesso cosa ti aspetta?

Adesso riposo assoluto dopo una stagione “straziante”.

  1. Niente parentesi beach volley come qualche tua collega?

Non sono mai stata una grande amante del beach volley ma non mi precludo nulla. Vedremo a luglio.

Salutiamo così Tiziana Veglia che adesso continuerà i festeggiamenti con la squadra oltre che a godersi giornate più libere in compagnia del suo cane Totò!

Comments

comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top