Lega Calcio a 8

Alessio Oliva, ordine e carisma ai servizi del gruppo di mister Ferretti

oliva

Trovare un uomo chiave, per quanto riguarda l’aspetto tattico, della Roma C8 Green Club può sembrare un compito semplice, ma in realtà non lo è molto. Quella a disposizione di mister Ferretti è una corazzata, una di quelle squadre che sembra un dream team. Tra tutti, però, c’è chi per la sue capacità tattiche “emerge” nel gruppo…

Quando si è in testa alla classifica è difficile da dire quale sia il giocatore “arma tattica” della propria squadra. Lo sa bene Ferretti, allenatore della Roma C8 Green Club, che vede nel gruppo, giustamente, la forza della propria squadra. Un roster fenomenale, pieno di ottimi giocatori che sanno fare la differenza anche con solo una giocata. Troppo semplice parlare di Klaus Seferi, senza dubbio il più forte della squadra costruita da Villani, che con le sue giocate permette di spaccare in due le partite. Oppure del nuovo arrivato Ech Chouby che con la sua velocità e con la sua freddezza rende quasi impossibile la vita alle difese avversarie, così come sarebbe facile parlare delle capacità sottoporta di Rossini e Macrì. Più difficile, ma più interessante diventa parlare di giocatori le cui prestazioni passano “inosservate” nelle statistiche principali, uno su tutti Alessio Oliva.

Il terzino destro della Roma C9 Green Club è uno di quei giocatori a cui Ferretti non può far a meno, anche in virtù dell’esperienza in squadra, che lo fa uno degli uomini cardine nello spogliatoio. Il carisma e la “presa” che ha sui compagni sono evidenti durante le partite, perché Oliva, anche senza la fascia al braccio, comanda i compagni al meglio, suggerendo movimenti e chiedendo maggior attenzione. Ma non è solo in partita che si vede questo, durante il riscaldamento prepartita è lui a comandarlo, indicando ai compagni cosa fare per scaldarsi al meglio. Un ruolo importante quello di Oliva, che è tale anche sul piano del gioco perché con la sua spinta combinata alla sue capacità difensive, esula Seferi o chi per lui a non rientrare, anzi a cercare di sfruttare la velocità del terzino per micidiali ripartenze.

È difficile veder sbagliare posizione ad Oliva, che segue come il più fedele dei generali gli ordini impartiti da Ferretti. Non è inusuale vederlo in una partita correre in avanti cercando di creare superiorità numerica in fase offensiva e, in quella dopo vederlo bloccato in difesa per evitare contropiedi rischiosi per la sua squadra. Un’intelligenza calcistica sopraffina, quindi quella di Oliva che gli permette di essere uno dei giocatori maggiormente usati, non solo in termine di presenze ma anche per i minuti in campo, da Ferretti, anche perché a tutto quanto detto finora per la fase offensiva ci sarebbe un mondo per quella difensiva. Visto che Oliva è di gran lunga uno tra i migliori difensori della Lega e se ci fossero statistiche riguardanti le palle recuperate ed i contrasti vinti sarebbe senza dubbio in testa, o quasi, a queste classifiche. Ma la statistica conta poco, perché quello che conta in fin dei conti è il campo e quello che esce dal campo, ovvero le vittorie. Queste non stanno mancando di certo alla Roma C8, anche per merito di Oliva.

Segui qui il Campionato della Lega Calcio a 8

Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top